29 settembre 2012

IL MIO CUORE COLMO DI DOLORE PER I 3.000 DIMENTICATI E L'APPREZZAMENTO DI ORNELLA PER ME....

ornella pasqualin
Caro Giovanni ora ti saluto e ti abbraccio forte, per me sei un amico prezioso, sei stata l'unica persona che mi ha aiutato e supportato nei momenti difficili che ho vissuto per mio fratello, il mio appoggio , la spalla in cui piangere; non ho mai ricevuto da altri nemmeno una parola di conforto sembra che siano interessati solo ed asclusivamente ai loro casi, si parla sempre delle stesse persone ma di quiei 3000 Cristi condannati a vivere nell'inferno nessuno ci pensa, ora che non ho piu' mia mamma(e tu sai che io non mi esponevo piu' di tanto per lei) posso dire quello che penso e posso anche agire, Mariano da lassu' mi aiutera' e preghera' per quei poveri dimenticati,e preghera' anche per te perche' sei stato l'unico vero amico che possa avere avuto, gli amici veri si vedono nel momento del bisogno, non quelli che aveva Mariano che gli hanno voltato le spalle e si sono fatti avanti quando hanno saputo della sua morte, andando a fargli visita al cimitero o essere presenti durante la cerimonia funebre avvenuta pochi giorni fa solo per curiosare, scusa la mia rabbia ma sono cose che non sopporto che sanno solo d'ipocrisia. Forza Giovanni che fra tutti TU SEI IL MIGLIORE al tempo di Angelo aiutavi anche altre persone e avevi una parola per tutti nonostante il tormento che vivevi, io ti ammiro molto e ti voglio bene, grazie fratello, a presto un abbraccio a tutta la tua famiglia Ornella

CARA ORNELLA TI RINGRAZIO PER LE TUE BELLE PAROLE, ma di più mi sarebbe piaciuto che tutti i ragazzi fossero rientrati a casa dai propri cari, sani e salvi, alcuni sicuramente anche in un carcere Italiano perchè condannato, ma questo a me non importa, come ho sempre gridato io lottavo per i Diritti riconosciuti, sia se innocenti che colpevoli, non è una cosa che mi sia mai interessata, certo abbiamo letto di tanti giudici saliti in cattedra, perchè quando si tratta di altri siamo tutti pronti a giudicare e condannare. Sono stato un tutore della legge quando lavoravo, ho sempre garantito i Diritti a tutti e mai sono andato oltre e ho fatto lo stesso in questo caso e lo farò fino alla morte. Certo che Mariano da lassù difenderà i suoi ex compagni quando davanti a Cristo, grazie per le Tue belle parole e grazie per avermi onorato della tua amicizia, un abbraccio forte ma saremo sempre in contatto, Giovanni Falcone....

28 settembre 2012

ANCORA DI MARIANO PASQUALIN ASSASSINATO A S.DOMINGO

Le storie a volte non finiscono mai, si trascinano, purtroppo tra mille rivoli e problemi, è il caso del povero Mariano di cui ancora la sorella Ornella tenta, a fatica, ad avere Giustizia, ad avere una risposta a quanto successo e perchè, addivenire a chi è responsabile della morte del fratello, del perchè del disinteresse della Autorità locali. Di seguito, dietro sua autorizzazione i testi alcune email:

martedì 22 maggio 2012 10.35, Buongiorno mi scusi se la disturbo ma volevo sapere quanto tempo ci vuole ancora per avere la cartella clinica, l'esame autoptico. tutta la documentazione degli atti giudiziari del fermo e dell'arresto( se ben ricordo tutto questo glielo avevo gia' chiesto ) come previsto dalla normativa in vigore. La stessa Procura della Reppubblica mi ha detto che mi devono essere recapitati perche' sono documenti che mi spettano, per quanto riguarda passaporto ecc e' gia' tutto arrivato ancora tempo fa e non mancava niente, solo un particolare molto importante , il cellulare non e' di mio fratello, ovviamente e' stato cancellato tutto dalla sim ma non certi sms che sono rimasti memorizzati nel cellulare e numeri di telefono attualmente ancora attivi. In attesa la saluto Pasqualin Ornella;

Il giorno 25 maggio 2012 19:13 ......risposta..

Buongiorno Sig.ra Pasqualin,

Ho provveduto ad ulteriore sollecito per gli esami autoptici di surnellao fratello e provvedero’ ad inviarli a Lei non appena perverranno a questa Ambasciata.
Per i rapporti di Polizia ho incaricato il nostro.......omissis............ e conto di farle avere notizie al piu’ presto.
Distinti saluti


Il giorno 26 maggio 2012 10:35, ornella pasqualin ha scritto:

Buongiorno. la ringrazio per avermi risposto. attendo allora sue notizie, intanto io provvedero' ad indagare per sapere 
a chi realmente apparteneva il cellulare che mi e' stato recapitato. Cordiali saluti Pasqualin Ornella

13 luglio 2012 13:03 ancora Ornella:
Buongiorno, sono ormai due mesi che aspetto notizie circa quello che ho chiesto e che mi spetta per diritto ma ancora non ho ricevuto niente, la cosa si ripete come quando cercavo di avere notizie di mio fratello. Sinceramente non mi meraviglio visto i precedenti, per quanto riguarda l'esame autoptico penso non esista non credo che Mariano sia stato sottoposto a quacosa del genere visto che la morte prima era dovuta ad una crisi diadetica e poi infarto e arterioslerosi severa,  penso sia abbastanza difficile che possa essere fattibile una cosa del genere ad una persona di cinquanta ann,i e cosi' all'improvviso poi. La causa e' lesione della colonna vertebral,e se ricorda ho parlato con un medico, e l'unico, senza ombra di dubbi che considero una persona onesta. Per quanto riguarda il fermo e l'arresto anche qui ci sono dei particolari molto oscuri, mio fratello e' stato fotografato con sacchetti di droga attorno al corpo come se fosse un delinquente, ma perche' non e' stato avvisato quel giornalista quando Mariano e' morto? E perche' i signori Olivieri e Citati mi hanno detto che la droga l'aveva nelle tasche? Come vede ci sono molte versioni che si contraddicono. La invito a farmi recapitare al piu' presto quello che ho chiesto, se per voi il caso e' chuiso per me invece e' ancora aperto, vi siete risentiti molto per un intervista, be' vi dico che ce ne saranno altri e se vi interessa c'e' anche un libro che parla dei detenuti italiani detenuti all'estero e c'e' anche la triste storia di mio fratello, un'altra cosa se non fosse per quell'articolo che quel giornalista ha scritto su il mio caro non sarei mai venuta a conoscenza di quello che gli era successo, dico questo perche' le autorita' sul posto non si sono spesi per far sapere alla famiglia cosa era successo e neppure i carabinieri locali non ne sapevano nulla. Saluti Pasqualin Ornella

A VOI OGNI GIUDIZIO E SPERO NESSUNO OSI FAR SUO TUTTO QUESTO, PER ESPRESSO VOLONTA' DI ORNELLA CHE HA SEMPRE RICONOSCIUTO IN L'UNICO CHE L'ABBIA AIUTATA, GIOVANNI FALCONE
E' da tempo oramai che non pubblico, questo volutamente per altri impegni ma maggiormente perchè leggo con rammarico quello che succede e non succede, di cui gli unici a soffrirne sono i circa 3.000 desaparecidos dimenticati nel mondo. Persone di cui, tranne qualche fortunato, nessuno si occupa e preoccupa.  Quando Io mi occupavo di Angelo mi occupavo di tutti, nel senso che ogni qualvolta avevo incontri con Istituzioni, programmi televisivi, programmi radio, articoli giornali,  e ogni quant'altro, parlavo di mio figlio ma parlavo sempre di tutti gli altri, conosciuti e no, per me erano tutti miei figli, miei concittadini Italiani che avevano problemi, COLPEVOLI O INNOCENTI, nulla mi interessava, perchè io volevo Giustizia, che venissero garantiti  i propri Diritti a tutti. Ogni colta che inviavo una email o un sms l'oggetto era sempre lo stesso, "per Angelo libero e i 3.000 cittadini Italiani detenuti nel mondo e dimenticati".
Oggi invece assistiamo a lotte"???????????" personalizzate, cose proprie, gente alle quali avevo offerto il mio aiuto "no che io sapessi o potessi fare di più, solo dare quello che avevo appreso in 3 anni" invece nessuno ne ha tenuto conto, commentavo, inviavo Leggi e Convenzioni e nessuno rispondeva commentava, come se all'interno di quei gruppi ci fosse stato un tam tam per ignorarmi, e allora dopo ciò ho evitato ogni contatto, ognuno fa quello che vuole e come vuole. I risultati però sono sotto gli occhi di tutti, NON SI MUOVE UNA FOGLIA.....
Va bene e che diamine, penso che qualcuno cerca chissà quale pubblicità o la possibilità di diventare cosa, altri cinicamente vanno per i fatti propri, e VA BENE, ma Io non accetto tutto questo, penso sempre ai 2.997 dimenticati, a loro chi ci pensa?? a parte questi esseri, lo Stato? no nemmeno l'ombra resteranno degli zombi per tutta la vita e a me, genitore, tutto questo fa male. Certo si scrivono libri, ma a cosa serve? a chi serve?, anche io sono stato contattato senza che venissi avvisato di cosa si facesse e in che modo, chi c'era dietro e dove si volesse arrivare, ho rilasciato intervista e ho fatto rilasciare interviste per poi trovarmi 2 riga scarne della storia di mio figlio che fortunatamente era riuscito a rientrare e avere Giustizia, ma di tutto quello che avevo fatto in 3 anni nulla, silenzio e buio, E VABBE', ma ora basta. Io voglio dissentire di tutto questo e ritorno nei ranghi. Plaudo solo ed esclusivamente a mamma Cecilia, a tutto quello che ha fatto per avere Giustizia per Simone BRAVISSIMI, un'altro fulgido esempio di genitore.
Buona serata a tutti e che Dio aiuti tutti i desaparecidos, Falcone Giovanni