5 marzo 2012

Processo per omicidio Simone RENDA

E questa mattina mi sono sentito con la signora Cecilia, mamma di Simone Renda barbaramente assassinato in Messico dove si trovava da pochi giorni per una vacanza, assassinato dalla polizia con l'aiuto di un giudice e medico del carcere. All'inizio di questo mese è iniziato in Corte d'Assisi di lecce il processo contro il Giudice, Direttore  vice Direttore e Medico del carcere, 5 tra poliziotti e Guardie carcerarie dello stesso. Ma la novità è arrivata come un macigno in Corte d'Assise, guarda caso  per il Giudice, Direttore e vice Direttore secondo le Autorità Messicane non si può procedere invocando il " NE BIS IN IDEM"  cioè non si può procedere 2 volte contro l'imputato per lo stesso reato, in pratica  sarebbero già stati giudicati in Messico.
Ma allora perchè non hanno prodotto anche gli Atti Giiudiziariodel siffatto processo? e la locale Ambasciata Italiana ha richiesto questi atti Giudiziari alle Autorità Messicane??????? Come al solito:::: GENUFLESSIONE tanto i figli sono nostri, popolino...................Giovanni Falcone

Nessun commento: