26 giugno 2011

Giornata internazionale e a sostegno delle vittime della tortura, 13° edizione

http://radicali.it/comunicati/20110624/giornata-contro-tortura-radicali-inscenano-piazza-tragedia-di-centinaia-di-morti
Oggi ricorre la 13° giornata Internazionale per le vittime della tortura, uomini e donne ancora oggi in tutto il mondo, anche quello cosiddetto civile, subiscono torture inaudite, prepotenza di uomini senza scrupoli che l'adottano per tutto, per politica, per scopi militari ma anche semplicemente per estorcere soldi o per divertimento. E' quanto capita ai tanti cittadini Italiani detenuti nel mondo, anzi sequestrati ai quali giorno per giorno viene tolto anche la dignità, persone di cui nessuno in Italia si preoccupa o si occupa come giusto che sarebbe. Viene seguito e segnalato in Italia quanto accade nelle nostre carceri che comunque che sia sono come hotel Intercontinental in quei paesi, che nulla hanno di democratico e di civile, e parliamo anche di Stati che sono all'avanguardia nel mondo per l'economia e qualcuno dice anche per la democrazia, giusto perchè sono oltre il miliardo i cittadini che votano, e nulla più. Che dire ancora:
E' UNA VERGOGNA TUTTA ITALIA, DEL NOSTRO PARLAMENTO E DI COLORO CHE OCCUPANO IMPROPRIAMENTE QUEGLI SCANNI, PERSONE CHE REPUTO CORREI DI QUEI POLIZIOTTI E MAGISTRATI NEL MONDO CHE COMMETTONO TALI ABERRANTI REATI, PASSIBILI DI DENUNCIA PER FAVOREGGIAMENTO. GLI AGGETTIVI AGGIUNGETELI VOI PERCHE' TANTO QUALSIASI FA AL CASO.
Il mio augurio che al più presto si decidano a prendere atto di tutte quelle situazioni e che i nostri cari possano fare rientro presso le proprie famiglie se innocenti e a finire di scontare la pena in carceri italiani se colpevoli. Giovanni Falcone
P.S. oggi si parla di tutto e di tutti, in Italia, ma degli Italiani nel mondo nulla si trova, questa è la conferma di quanto da me asserito......

Nessun commento: