29 giugno 2011

MAE - In Rete con l'Italia

Bhè che dire, secondo coscienza devo dire che qualcosa ho prodotto in questi anni di lotta, quanto riporto di seguito l'ho trovato questa mattina e a mio modesto parere è importante per il cittadino, essere informato, trovare notizie utile e così poter decidere sul da fare, anche se dopo devo dire la realtà è diversa, purtroppo. Mi ritorna alla mente, ma mi diranno non è così, che all'inizio della storia di Angelo non trovavi nulla sui paesi che intendevi visitare, poi dopo la mia lotta anche lì qualcosa è cambiato, oggi trovi anche notizie di arresto e tanto altro ancora. A volte le lotte producono risultati insperati e che non avranno mai una paternità sicura, no che io pretenda questo, lo sapete non mi è mai interessato publicizzarmi o cercare a tutti i costi medaglie e allori. Nel mio piccolo voglio solo aiutare chi non sa dove andare a parare..........


Tenete sempre presenti questi siti e prima di partire controllate le novità andando anche su:
registrandovi e segnalando sempre la vostra posizione e ogni particolare utile, CHIARO CHE CHI CONOSCE IL MIO SITO PUO' ANCHE CONTATTARMI SEGALANDO PARTICOLARI CONDIZIONI MA ANCHE PER CONTATTARE AUTORITà E FAMILIARI.
BUONE VACANZE A TUTTI E OCCHIO SEMPRE ALLA PELLE.........
Giovanni Falcone

BRASILE e VENEZUELA, situazione esplosiva in quelle carceri

http://www.ristretti.org/Le-Notizie-di-Ristretti/brasile-le-prigioni-dello-stato-di-espirito-santo-assomigliano-ad-un-girone-dantesco

http://www.ristretti.org/Le-Notizie-di-Ristretti/venezuela-600-detenuti-in-rivolta-a-caracas-70-morti

Tanti sono gli Italiani detenuti in quelle carceri, http://www.ristretti.org/Le-Notizie-di-Ristretti/mondo-sono-2905-gli-italiani-detenuti-allestero-1842-hanno-una-condanna-definitiva
 le Autorità Italiane sono intervenute?????????????? pensa avranno detto come al solito che c'è altro di più importante da fare, "potevano stare a casa loro, se sono dentro qualcosa hanno fatto" tanto sono i nostri figli, fosse stato uno dei loro tutto si sarebbe risolto e tutti si sarebbero mossi, immagino lo sgomento e la vergogna di tutti anche e specie di Santa Madre chiesa.
PROVATE SOLO AD IMMAGINARE COSA STANNO SOFFRENDO QUELLE FAMIGLIE.
Falcone Giovanni

27 giugno 2011

Tanto per far capire cosa succede nelle carceri nel mondo agli Italiani - ALTRO CHE ITALIA

http://thailandiaweb.com/thailandianews/?p=365

http://thailandia.forums.fm/t169-cosa-succede-in-un-carcere-thailandese?highlight=Cosa+Succede+In+Un+Carcere+Thailandese

E basta andare in Internet e fare delle ricerche semplicissime per rendersi conto delle atrocità e disumanità che capita agli Italiani e dico quasi sempre agli  Italiani che sono costretti all'auto difesa e sperare in familiari e amici che ci mettono il cuore, l'anima e tanti, tantissimi soldi. E già siamo abbandonati e solo noi perchè in linea di massima gli altri Stati intervengono, i funzionari all'estero intervengono, fanno il loro lavoro, chiaro nei limiti del possibile e nel rispetto delle Leggi locali e del Diritto Internazionale,  non stanno mesi e mesi senza andare a trovare i propri cittadini nelle carceri e non se ne dimenticano maggiormente nei mesi e anni successivi. E' facile pubblicizzare che fanno di tutto e anche l'impossibile, fanno addirittura collette, BALLE grande come la luna, devono chiedere ai familiari che hanno sofferte queste atrocità e che maggiormente non si fanno intimorire da minacce non tanto velate tipo il non poter andare più a trovarli e cose meschine del genere.
Ma tanto è, i nostri signori politici nulla sanno di quanto succede, sono anni che va avanti, io tutti i giorni ovunque vado sono riconosciuto per quello che ho fatto, il ricordo di avermi visto in tv, letto sui giornali, ascoltato in radio, tutti, tranne i politici che non hanno mai sentito parlare delle storie degli Italiani detenuti all'estero, VERGOGNA E MALEDIZIONE vi COLGA voi E LE VOSTRE PROGENIE.
Si perchè solo il giorno in cui un loro figlio cadrà in queste trappole sapranno e lavoreranno per questo problema.
PER COSTORO IL MONDO SI E' FERMATO ALLE CARCERI IN ITALIA, oltre 65.000 detenuti di cui oramai il 45% stranieri, tutti regolarmente accuditi, anche con tutti i problemi e mancanze esistenti.
SIETE VOI CON IL VOSTRO FARE CHE CI STATE SPINGENDO A DIVENTARE SEMPRE PIU' RAZZISTI.
Noi vi votiamo, noi paghiamo le tasse e vorremmo che una parte di quei soldi vadano anche agli Italiani detenuti all'estero, ne hanno TUTTI I DIRITTI Civili e Costituzionali.
ANCHE NOI SIAMO INDIGNATI
Giovanni Falcone

26 giugno 2011

Giornata internazionale e a sostegno delle vittime della tortura, 13° edizione

http://radicali.it/comunicati/20110624/giornata-contro-tortura-radicali-inscenano-piazza-tragedia-di-centinaia-di-morti
Oggi ricorre la 13° giornata Internazionale per le vittime della tortura, uomini e donne ancora oggi in tutto il mondo, anche quello cosiddetto civile, subiscono torture inaudite, prepotenza di uomini senza scrupoli che l'adottano per tutto, per politica, per scopi militari ma anche semplicemente per estorcere soldi o per divertimento. E' quanto capita ai tanti cittadini Italiani detenuti nel mondo, anzi sequestrati ai quali giorno per giorno viene tolto anche la dignità, persone di cui nessuno in Italia si preoccupa o si occupa come giusto che sarebbe. Viene seguito e segnalato in Italia quanto accade nelle nostre carceri che comunque che sia sono come hotel Intercontinental in quei paesi, che nulla hanno di democratico e di civile, e parliamo anche di Stati che sono all'avanguardia nel mondo per l'economia e qualcuno dice anche per la democrazia, giusto perchè sono oltre il miliardo i cittadini che votano, e nulla più. Che dire ancora:
E' UNA VERGOGNA TUTTA ITALIA, DEL NOSTRO PARLAMENTO E DI COLORO CHE OCCUPANO IMPROPRIAMENTE QUEGLI SCANNI, PERSONE CHE REPUTO CORREI DI QUEI POLIZIOTTI E MAGISTRATI NEL MONDO CHE COMMETTONO TALI ABERRANTI REATI, PASSIBILI DI DENUNCIA PER FAVOREGGIAMENTO. GLI AGGETTIVI AGGIUNGETELI VOI PERCHE' TANTO QUALSIASI FA AL CASO.
Il mio augurio che al più presto si decidano a prendere atto di tutte quelle situazioni e che i nostri cari possano fare rientro presso le proprie famiglie se innocenti e a finire di scontare la pena in carceri italiani se colpevoli. Giovanni Falcone
P.S. oggi si parla di tutto e di tutti, in Italia, ma degli Italiani nel mondo nulla si trova, questa è la conferma di quanto da me asserito......

25 giugno 2011

ESTATE 2011

E’ estate di nuovo, 2011 tante cose sono cambiate nel mondo e nel nostro paese, in tutti i campi, economico-finanziario, lavoro, politico, religioso, culturale e chi più ne ha ne metta, una sola cosa è rimasta “purtroppo” uguale nel tempo, da decenni, la problematica Giuridica e dei Diritti Umani violati, quella degli Italiani Detenuti all’Estero, dimenticati dal proprio paese, dalle proprie Istituzioni e questa cos’è Democrazia? Non direi, può un padre abbandonare il figlio al proprio destino? Magari anche a morte, come successo purtroppo? “vs Mancuso, Christoff Hohenlohe, Renda etc.” NO, EPPURE IL NOSTRO STATO, LA NOSTRA CARA AMATA ITALIA lo fa, con disinteresse, spensieratezza e menefreghismo che ha dell’incredibile.
E FU SERA E FU MATTINO in tutti questi decenni dall’emanazione di Leggi e Convenzioni Internazionali che trattano e dovrebbero salvaguardare tutti i cittadini degli Stati firmatari delle summenzionate Convenzioni e Leggi, Palazzi sontuosi e con schiere di impiegati “che percepiscono fior di stipendi” che dovrebbero controllare il rispetto delle stesse. Centinaia le Interrogazioni Parlamentari presentate nel tempo con ore e ore di dibattiti in Parlamento, tutti concordi sul da fare, tutti inorriditi a quanto rappresentato dai firmatari delle Interrogazioni, eppure tutte le volte nessuno sapeva “almeno così hanno sempre detto” e tutti d'accordi a far cambiare le cose. E FU SERA E FU MATTINA ma nulla è mai cambiato ogni qualvolta se ne parla nessuno ne sa niente che faccia tosta.
Intanto i nostri cari familiari e concittadini continuano ad essere sequestrati e ricattati, loro lo chiamano arresto, i familiari a casa ricattati da avvocati e personaggi vari senza scrupoli, per avere una visita in carcere dalle nostre autorità bisogna anche fare scioperi della fame “come ho fatto io”.
E FU SERA E FU MATTINO e ti accorgi che non riesci neanche a poter parlare al telefono con chi detenuto in carcere dall’altro capo del mondo, e allora ancora scioperi della fame per avere questo Diritto sancito nelle summenzionate Leggi e Convenzioni, che paradossalmente qualche dirigente ti dice che non ne hai diritto perché non previsto dal Diritto Internazionale, cosa che ho saputo smontare.
E FU SERA E FU MATTINO, chiedi aiuto alla stampa e media, pensi che sacrificheranno un po’ del loro nobile tempo dedicato a gossip, storie di uomini e donne, isola dei famosi, grande fratello in cui va di scena la non cultura di questi esseri, politica che ci viene propinata in tutte le salse e studi i cui conduttori sono sempre più asserviti a questo o quel partito, tutti uguali, NESSUNO SI E’ MAI VOLUTO INTERESSARE A QUESTE STORIE, politici e giornalisti che prontamente si ergono a giudici difensori per quanto successo in Italia a stranieri ma che nulla fanno per i cittadini che li hanno votati b…………
E FU SERA E FU MATTINA e anche quest’ anno con l’arrivo dell’estate si ripropone il problema degli animali abbandonati, che tanto addolora anche Noi, dibattiti, emanazioni di Leggi e Circolari per arginare il problema, soldi “tanti” spesi per questo, albergo per animali, alberghi aperti agli animali, pubblicizzati, ma poi ci si accorge che questi stessi alberghi rifiutano l’ingresso e permanenza ai diversamenti abili, persone, esseri umani, è la vita che non dovrebbe essere ma che è, purtroppo.
E FU SERA E FU MATTINA e Noi siamo ancora qua a dannarci e disperarci nella più totale indifferenza e menefreghismo di chi dovrebbe ma che non c’è!!!!!!!!!!!!!
E FU SERA E FU MATTINO speriamo che qualcosa cambia ma onestamente non credo.
E FU SERA E FU MATTINO o Signore intercedi con i tuoi operatori??? che pensano ad altro tranne che al mandato avuto, questo nonostante Tu hai detto: Mt 25,35-36 Perché io ho avuto fame e mi avete dato da mangiare, ho avuto sete e mi avete dato da bere; ero forestiero e mi avete ospitato, nudo e mi avete vestito, malato e mi avete visitato, carcerato e siete venuti a trovarmi.
E FU SERA E FU MATTINO voglio riproporVi lo spot pubblicitario da me fatto preparare per l’estate 2009 “per non dimenticarli” dedicato a tutti i cittadini italiani detenuti all’estero:
E FU SERA E FU MATTINO, un caro saluto a tutti nella speranza che il domani sia migliore e che gli Italiani che si trovano ancora detenuti all’estero possano al più presto far ritorno a casa dai propri cari o in carceri italiani a finire di scontare la pena in modo umano e con la salvaguardia di tutti i Diritti.
Che il Parlamento si adoperi a pieno per questi casi ponendo in essere ogni azione appropriata.
E FU SERA E FU MATTINO, Genesi 6,5-6 Il Signore vide che la malvagità degli uomini era grande sulla terra e che ogni disegno concepito dal loro cuore non era altro che male. E il Signore si pentì di aver fatto l'uomo sulla terra e se ne addolorò in cuor suo.
P.S. alcune delle persone del video sono ritornati a casa e risolto la propria questione giudiziaria, come Angelo, Assolto in Appello con formula piena per non aver commesso il fatto e addirittura con il rigetto del ricorso presentato dall’accusa alla Sentenza di Assoluzione.

24 giugno 2011

saluti

Ehi ci sono ancora,  anche se  purtroppo ultimamente sono stato assente, questioni personali, un caro saluto a tutti, Giovanni Falcone