27 marzo 2011

I detenuti italiani a Santo Domingo scrivono al Ministro Frattini

Dal blog di www.annalisamelandri.it

Non mi succede tutti i giorni di potermi dirigere ad un ministro, però non ho avuto (non abbiamo avuto) miglior opzione…

Noi tre siamo pieni di fiducia in Lei, però siamo anche disposti a far sentire la nostra voce in tutte le istanze italiane ed internazionali. Io personalmente non ho nessuno che pianga per me però ho una forza interiore che nessun funzionario può abbattere .

Signore abbiamo fretta, fame di equità, di attenzioni…

(La lettera é firmata da Ambrogio Semeghini, Luciano Vulcano e M.N.)

parte1

parte2

parte3

Lista di avvocati di fiducia della Commissione Nazionale dei Diritti Umani (CNDH) della Repubblica Dominicana


dal blog di Annalisa Melandri http://www.annalisamelandri.it/2011/03/lista-di-avvocati-di-fiducia-della-commissione-nazionale-dei-diritti-umani-cndh-della-repubblica-dominicana/

------------------------------

Visti i notevoli e gravi problemi ai quali sono andanti incontro i detenuti italiani in Repubblica Dominicana proprio per non aver goduto di una assistenza legale degna di questo nome, la Commissione Nazionale dei Diritti Umani ha messo a disposizione dell’ Ambasciata italiana a Santo Domingo una lista di avvocati ai quali poter fare riferimento in caso di necessità. Per ulteriori informazioni mi si può contattare al mio indirizzo di posta elettronica: annalisamelandriatyahoodotit

1– JUANA MAGALIS LEISON GARCIA

Cedula no. 001–0504272-5

TEL (829)890‑9233

2- ARACELIS FRANCISCA MORALES ARIAS

Cedula no. 001–1404739-2

Tel (829)383‑8749

3-LICDO.ANDRES CESPEDES

Cedula no. 001–0137904-8

Tel (829)707‑2129

4-LICDO EDWARD DAVID CAPELLAN LIRIANO

Cedula no.001–0903726-7

Tel.(809)399‑0015

5– LICDA MILVIA YOSELIN MELO CIPRIAM

Cedula no.010–0010523-7

Tel (829) 983‑3050

LOCALIZABLE EN AZUA

6– LICDO. JOSE ANIBAL GUZMAN JOSE

Cedula no.001–0476802-3

Tel. (809)882‑7881

7 LICDO. PEDRO VALDERA

TEL. (809)915‑2661 LOCALIZABLE EN NAGUA

8-DR. MANUEL MARIA MERCEDES MEDINA

Cedula no.001–0234211-0

Tel (809)980‑0343

9– LICDA. JUANA DE JESUS

Tel.(809)645‑4871

LOCALIZABLE EN SAN CRISTOBAL

10– LICDO. DIONICIO JEREZ

Cedula. no. 031–0108596-1

Tel (809)395‑1139

LOCALIZABLE EN SANTIAGO

11– LICDO. RADHAMES MERCEDES

Tel (829)776‑5252

LOCALIZABLE EN MOCA

12-RICARDO VARGAS

Tel (809)543‑4960

LOCALIZABLE EN PUERTO PLATA

13-LIC. RAFAEL E. PEGUERO

Cedula no.003–0007870-6

Tel (829)383‑6772

LOCALIZABLE EN BANI

14-LICDO. JULIO CESAR PEGUERO

TEL 538‑2580

LOCALIZABLE EN SAMANA

15-RICARDO ANTONIO DE JESUS CAMPUSANO PEREZ

Cedula no.001–0628661-0

TEL(829)968‑5974

PROVINCIA SANTO DOMINGO

16-LICDA. JOSEFINA MARMOLEJOS

TEL. (809)492‑5838

LOCALIZABLE EN LA VEGA

17-LICDO. ALQUIMIDES REYES

TEL (829) 986‑8687 LOCALIZABLE EN BONAO

18 DR. JUAN DIONCIO RODRIGUEZ

TEL (809)682‑3901 DISTRITO NACIONAL


15 marzo 2011

Italiani detenuti all’estero: a Santo Domingo situazione sempre più tragica

Da http://www.secondoprotocollo.org/ venerdì, febbraio 18th, 2011
Italiani detenuti all’estero: a Santo Domingo situazione sempre più tragica
La situazione degli italiani detenuti a Santo Domingo si fa sempre più tragica, il tutto nel completo disinteresse delle istituzioni italiane in loco. A parte la detenzione illegale di cui è vittima Luciano Vulcano (di cui abbiamo parlato qui http://www.secondoprotocollo.org/?p=2260 ), è la situazione sanitaria dei nostri connazionali a preoccupare.
Luciano Vulcano da oltre due mesi ha fatto richiesta al Consolato Generale di Santo Domingo di ricevere alcuni farmaci indispensabili per curare una grave patologia che lo affligge. Gli era stato chiesto di inviare una ricetta redatta dall’ambulatorio medico del carcere, cosa che lui ha fatto prima di Natale. Da allora nessuno ha provveduto a fargli avere quelle medicine. Nella stessa situazione si trova Ambrogio Semeghini, da mesi in attesa di effettuare una biopsia per un grave sospetto di tumore alle corde vocali. Costo dell’esame 25 euro. E adesso alla pattuglia si sono uniti altri due ragazzi italiani arrestati lo scorso 3 febbraio. Da allora nessuno ha provveduto a fare una visita consolare né a interessarsi di loro, ambedue in precarie condizioni di salute è uno in particolare bisognoso di farmaci salvavita.

La nostra associazione da mesi fa notare che l’assistenza ai nostri connazionali in difficoltà a Santo Domingo è praticamente assente anche in termini di semplici consigli alle famiglie dei detenuti che necessitano di contattare un avvocato in loco che non sia un bandito, cosa che avviene spesso in Repubblica Domenicana. Per questo, grazie all’interessamento della Commissione Nazionale per i Diritti Umani della Repubblica Domenicana e a quello di Annalisa Melandri, ieri abbiamo fornito al Ministero degli Esteri e all’ambasciata italiana a Santo Domingo, una lista di avvocati verificati e certificati ai quali i famigliari dei cittadini italiani che si trovano in difficoltà nella Repubblica Domenicana possono rivolgersi. La lista, che trovate anche qui sotto, dovrebbe indirizzare chi ne ha bisogno verso una assistenza legale degna di questo nome e tenere lontani i soliti avvoltoi che di solito prendono tanti soldi senza però fare niente per i loro assistiti. Ecco i nomi degli avvocati (in totale 18) nella speranza che possano essere utili anche alla nostra Ambasciata.

1- JUANA MAGALIS LEISON GARCIA – Cedula no. 001-0504272-5 TEL (829)890-9233
2- ARACELIS FRANCISCA MORALES ARIAS – Cedula no. 001-1404739-2 Tel (829)383-8749
3-LICDO.ANDRES CESPEDES – Cedula no. 001-0137904-8 Tel (829)707-2129
4-LICDO EDWARD DAVID CAPELLAN LIRIANO – Cedula no.001-0903726-7 Tel.(809)399-0015
5- LICDA MILVIA YOSELIN MELO CIPRIAM - Cedula no.010-0010523-7 Tel (829) 983-3050
LOCALIZABLE EN AZUA
6- LICDO. JOSE ANIBAL GUZMAN JOSE – Cedula no.001-0476802-3 Tel. (809)882-7881
7 LICDO. PEDRO VALDERA TEL. (809)915-2661 LOCALIZABLE EN NAGUA
8-DR. MANUEL MARIA MERCEDES MEDINA – Cedula no.001-0234211-0 Tel (809)980-0343
9- LICDA. JUANA DE JESUS- Tel.(809)645-4871 LOCALIZABLE EN SAN CRISTOBAL
10- LICDO. DIONICIO JEREZ Cedula. no. 031-0108596-1 Tel (809)395-1139 LOCALIZABLE EN SANTIAGO
11- LICDO. RADHAMES MERCEDES – Tel (829)776-5252 LOCALIZABLE EN MOCA
12-RICARDO VARGAS – Tel (809)543-4960 LOCALIZABLE EN PUERTO PLATA
13-LIC. RAFAEL E. PEGUERO – Cedula no.003-0007870-6 Tel (829)383-6772 LOCALIZABLE EN BANI
14-LICDO. JULIO CESAR PEGUERO – TEL 538-2580 LOCALIZABLE EN SAMANA
15-RICARDO ANTONIO DE JESUS CAMPUSANO PEREZ – Cedula no.001-0628661-0 TEL(829)968-5974
PROVINCIA SANTO DOMINGO
16-LICDA. JOSEFINA MARMOLEJOS – TEL. (809)492-5838 LOCALIZABLE EN LA VEGA
17-LICDO. ALQUIMIDES REYES – TEL (829) 986-8687 LOCALIZABLE EN BONAO
18- DR. JUAN DIONCIO RODRIGUEZ – TEL (809)682-3901 DISTRITO NACIONAL

© 2011, Secondo Protocollo. I contenuti sono liberamente riproducibili inserendo un link al post. Gli articoli sono commentabili sul Forum previa registrazione. Tutti gli autori di Secondo Protocollo forniscono i loro contributi gratuitamente e in modo volontario

Ti potrebbe interessare anche....Italiani detenuti all’estero: ne abbiamo parlato a Radio Onda Rossa (ascolta l’intervista)
Italiano detenuto illegalmente a Santo Domingo. L’ambasciata se ne frega
Italiani in carcere all’estero: sciopero della fame per protestare contro il Consolato di Santo D ...

Italiani detenuti all’estero: contestazioni alla risposta dell’Onorevole Mantica all’On. Zacchera


Da www.informazioni.it martedì 15 marzo 2011 - 21.02

Nelle scorse settimane, a seguito di una interrogazione parlamentare proposta dall’On. Marco Zacchera (PDL) che chiedeva se la riduzione della dotazione finanziaria non avesse determinato un abbassamento del livello dell'assistenza consolare fornita ai detenuti italiani all'estero, l’On. Alfredo Mantica, sottosegretario agli Esteri con delega agli Italiani nel mondo, rispondeva con una comunicazione in Parlamento che, francamente, ci sembra leggermente riduttiva se non addirittura omissiva.
.............................

11 marzo 2011

RAI INTERNATIONAL del 10.3.2011 "italiani detenuti all'estero"

http://www.international.rai.it/raitalia.tv/programma.php?tipo=tv&id_istanza=5312
Sopra il link della trasmissione del 10 marzo alla quale ho partecipato sul tema scottante:
italiani detenuti all'estero"
Come sempre le contraddizioni sono tante, io continuo a chiedere, inutilmente purtroppo, di avere una trasmissione che mi dia tempo, tanto tempo per poter trattare seriamente questo problema, in modo chiaro una volta per tutte, con dati precisi e anche testimonianze.
Ma caso strano questo non è avvenuto fino ad oggi e penso sia difficile che avverrà, ci sono anche altri familiari che chiedono questo, ma nulla.
Il mio pensiero e il vostro vada ai tanti nostri figli abbandonati, sequestrati, torturati nelle carceri del mondo cosiddetto Civile e Globalizzato.
Non posso neanche chiedere preghiere perchè come denunciato anche da parte della Chiesa c'è silenzio a assenza come ha dimostrato in modo inequivocabile, e che tutt'ora continua, da parte del prete del mio paese e suo vescovo superiore e poi il vescovo superiore del vescovo, il cardinale superiore del vescovo e il Papa superiore del cardinale, badate, tutto documentato e sempre denunciato in tv, radio, giornali locali e nazionali e a tutto ciò è sempre seguito un assordante silenzio, come purtroppo e usanza della chiesa............
Giovanni Falcone

8 marzo 2011

Italiani detenuti all’estero: contestazioni alla risposta dell’Onorevole Mantica all’On. Zacchera

|
Nelle scorse settimane, a seguito di una interrogazione parlamentare proposta dall’On. Marco Zacchera (PDL) che chiedeva se la riduzione della dotazione finanziaria non avesse determinato un abbassamento del livello dell’assistenza consolare fornita ai detenuti italiani all’estero, l’On. Alfredo Mantica, sottosegretario agli Esteri con delega agli Italiani nel mondo, rispondeva con una comunicazione in Parlamento che, francamente, ci sembra leggermente riduttiva se non addirittura omissiva.
Ma andiamo con calma. Cosa risponde il Sottosegretario Mantica all’On. Zacchera? In sostanza Mantica ricorda che, nell’ambito della protezione e dell’assistenza consolare, gli interventi che possono essere prestati da una rappresentanza diplomatico-consolare in favore di un connazionale detenuto in un Paese straniero, sono le visite consolari; le indicazione di un legale; lacura dei contatti con i familiari in Italia; la fornitura di assistenza medica, farmaci, alimenti, libri, giornali ed eventuali pacchi dono; l’erogazione di sussidi che possono variare a seconda delle situazioni contingenti e delle specifiche necessità individuali; la collaborazione con le autorità competenti per il trasferimento in Italia, qualora il connazionale sia detenuto in Paesi aderenti alla Convenzione di Strasburgo sul trasferimento dei detenuti o ad accordi bilaterali ad hoc; l’ intervento in casi particolari per sostenere domande di grazia per ragioni umanitarie. Infine fa presente che un ufficio consolare non può intervenire in giudizio per conto del connazionale. Se la sede non dispone di fondi sufficienti, in casi eccezionali, può chiedere al Ministero un finanziamento integrativo per far fronte a specifiche esigenze di assistenza ai connazionali detenuti nella propria circoscrizione........................................................OMISSIS.................................................