1 febbraio 2011

India: italiani sotto processo per omicidio, Console in tribunale a Varanasi

Da www.ristretti.org Edizione di martedì 1 febbraio 2011
Ansa, 1 febbraio 2011
Il console italiano Laura Carpini raggiungerà presto Varanasi da Nuova Delhi per partecipare ad una delle prossime udienze a carico di Tomaso Bruno, il giovane di Albenga accusato con l’amica Elisabetta Boncompagni di aver ucciso nel febbraio dell’anno scorso il compagno di viaggio Francesco Montis.
La visita del console Carpini è voluta per dare un sostegno morale ai due ragazzi ma anche per avere garanzie sulla regolarità del processo. I genitori di Tomaso, Marina Maurizio e Euro Bruno attendono risposte concrete in questo senso. “I nostri ragazzi sono chiusi da quasi un anno in un penitenziario straniero e lontano da casa - hanno detto i genitori di Tomaso. Auspichiamo davvero che lo Stato italiano faccia sentire la propria presenza in un momento delicato come questo che Tom e Eli stanno attraversando. È importante che il giudice, il pm e tutti siano consapevoli che la questione è seguita dal nostro console”.

1 commento:

Anonimo ha detto...

La scorsa settimana sono rimasta piacevolmente sorpresa, un'intervista al papà di Tomaso è stata trasmessa dal TG (2 o 3 non ricordo) intorno alle 13,00; tutto va bene affinchè l'attenzione sul caso resti viva e speriamo che si stia imboccando davvero la strada della civiltà e che tante persone che aspettano possano anche loro vedere presto un po' di luce.
Un pensiero affettuoso a tutti loro.
Un saluto
Paola