9 dicembre 2010

Sakineh liberata, la bella notizia che tutti aspettavamo, ma........

Iran, liberati Sakineh, figlio e avvocato
Giallo sulla data del rilascio della donna condannata alla lapidazione per adulterio

09 dicembre, 21:10
ROMA - Sakineh Mohammadi-Ashtiani, la donna condannata alla lapidazione per adulterio in Iran, e' stata liberata assieme al figlio e all'avvocato. A riferire all'ANSA della liberazione di Sakineh, di suo figlio e del suo avvocato, e' stato Taher Dyafarizd, membro della sezione italiana del Comitato antilapidazione con sede a Francoforte e responsabile dell'organizzazione Neda Days. Dyafarizd ha detto di aver appreso la notizia da fonti di Tabriz, citta' natale di Sakineh.
Nei mesi scorsi le autorita' iraniane avevano detto che la condanna alla lapidazione per adulterio era stata sospesa, ma che era in corso il processo alla donna per l'accusa di avere partecipato all'uccisione del marito.
Per la liberazione di Sakineh, nei mesi scorsi c'è stata una grande mobilitazione internazionale......... omissis.........
Sakineh libera insieme al figlio e al suo avvocato, loro erano stati arrestati perchè stavano rilasciando un'intervista in difesa della madre e assistita.
bella notizia che stavamo aspettando con ansia, bellissima notizia per i Diritti Umani e atto di Civiltà "finalmente".
Elogi, ringraziamenti, superlativi che si sprecano a tonellate, peccato che tutto questo è capitato a Sakineh e qualche altro fortunato, adesso ad esempio c'è la corsa alla difesa e richiesta liberazione di Tareq Aziz. anche in questo caso tutti in fibrillazione, Palazzi del Potere di tantissimi Stati, ONU, Vaticano, Organismi Internazionali vari, personalità e personaggi di ogni genere e risma, TV, gionali e anche i vicini di casa, domanda: per tutti gli hanni che ha amministrato il potere in Iran o comunque facente parte di quel sistema, periodo in cui sono stati migliaia le persone perseguitate, arretste, impiccati a seguito sentenze farse, persone trucidate, donne, vecchi e bambini morti perchè assasinati nei loro villaggi con borbandamenti di gas letale, ebbene allora indignazioni sì ma scarne, scusante? era il Regime, ma lui non faceva parte attiva di quel regime?
SE CE NE FOSSE BISOGNO E' L'ENNESIMA DIMOSTRAZIONE CHE NON SOLO IN ITALIA MA IN TUTTO IL MONDO DIPENDE SEMPRE DA CHI SEI, A QUALE CASTA APPARTIENI, CHI GARANTISCI PER TE, COSI' TUTTI SI ACCAPIGLIANO, SI FA DI TUTTO, RACCOLTE FIRME, PETIZIONE, GRANDI DISCORSI NEI PALAZZI DEL POTERE, AMBASCIATORI IN SERVIZIO H 24, TV E GIORNALI POI CHE NON FINISCONO MAI, ANCHE IL PAPA E ALTRI ALTI ECCLESIASTI AD OCCUPARSI DI TE E VIA DI SEGUITO.......
E' di pochi giorni fa notizia dell'esecuzione sempre in Iran, Shahla Jhahed, 146a esecuzione per il 2010 nelle carceri iraniane
http://giovannifalcone.blogspot.com/2010/12/iran-impiccata-shahla-jhahed-146a.html
di Shahla e gli altri 146, solo per quest'anno, avete mai sentito parlare? qualcuno ha letto qualcosa?
Un plauso!!!!!!! va anche, da parte mia chiaro, a tutti gli organismi umanitari, blasonati e non, che tanto fanno sì ma solo per pochi fortunati, io per la storia di mio figlio ho scritto e inviato mail con documantazione a tanti ebbene per Angelo e per tutti gli Italiani detenuti all'estero nulla è stato fatto, non una goccia di inchiostro consumato, non un secondo di serevizio passato nei media, che dire, cosa che ancora oggi persiste. Noi come i 146 dell'Iran quest'anno e le migliaia e migliaia nel mondo nessuno si preoccupa, SIAMO SOLO CARNE DA MACELLO, vittime sacrificale da immolare sull'altare dell'indifferenza, interessi etc. etc....
BRAVISSIMO A TUTTI VOI CHE DETENETE IL POTERE ESEMPI FULGIDI DI UMANITA' E CRISTIANITA' visto che siamo nel periodo dell'Avvento, "tempo dei desideri piccoli e smisurati, dei desideri drammatici di chi ha fame di pane e Giustizia, di chi cerca ragioni per vivere, di chi. stanco della notte vorrebbe affrettare il giorno" come da articolo dell'Osservatore Romano, di Pier Giordano Cabra.
Giovanni Falcone

Nessun commento: