18 dicembre 2010

Cile: mille detenuti in sciopero della fame per ottenere migliori condizioni

da www.ristretti.org Edizione di sabato 18 dicembre 2010

Apcom, 18 dicembre 2010

Circa mille detenuti sono in sciopero della fame da martedì in una prigione del Cile per ottenere una revisione della loro pena e migliori condizioni di detenzione, nove giorni dopo un incendio che ha provocato 81 morti in un altro stabilimento sovraffollato. “C’è un migliaio di persone in sciopero della fame” nella prigione di Santiago sud, che ospita oltre 6.600 detenuti, il doppio della sua capacità di accoglienza, ha detto una fonte della gendarmeria penitenziaria. “I detenuti chiedono una revisione della loro pena, che è un loro diritto, e l’accesso ad alcuni benefici di legge”, ha aggiunto.


Anche in Cile ci sono Italiani detenuti:

http://www.linkontro.info/index.php?option=com_content&view=article&id=238:storie-di-italiani-detenuti-allestero&catid=44:linascoltato&Itemid=79


BUON NATALE A CHI CONSENTE TUTTO CIO' Giovanni Falcone

Nessun commento: