4 giugno 2010

Turchia, vescovo ucciso

http://www.repubblica.it/esteri/2010/06/03/news/ucciso_monsignore-4543029/

Un nuovo martire per la Chiesa Cattolica, quella Chiesa fatta di uomini che come Cristo danno tutto ANCHE LA PROPRIA VITA. Dei Santi Martiri come Monsignor Luigi Padovese, vicario apostolico dell'Anatolia,aveva 63 anni, è stato trasportato d'urgenza in ospedale ma è morto durante il trasferimento.
Dell'omocida a me poca importa, anche se onestamente stante alla cronaca, sarebbe un ammalato di mente, che guarda caso lavorava per quella Chiesa, nonostante fosse mussulmano. Ma quanti ammalati di mente ci sono in Turchia? sì perchè non è la prima volta che questo accade.
E pensare che in Italia, ma anche in altri paesi occidentali, sono tanti i preti,Vescovi che pensano solo a fare la bella vita, in lussuosi appartamenti, tavole imbandite di ogni ben di Dio, tasche pieni di soldi avuti e sottratti chissà come e a chì, mentre nel mondo prelati come il povero mons. Luigi Padovanese stentano a tirare avanti e quel poco che hanno a disposizione viene dato prima alle persone che assistono, gli ultimi.

bravo Mons. Padovanese, sei tra le braccia del Padre, prega per Noi perchè i tanti immondi qui sulla terra pensano solo a servire MAMMONE.
Penso che il Papa dovrebbe pensare ad emanare una norma che costringa tutti ad effettuare almeno 5 mesi l'anno fuori dall'Italia, in Missione, tanto per ricordargli che sono preti-apostoli che dedicano tutto il loro ministero a favore dei poveri, ammalati, perseguitati, carcerati e non importa se sono colpevoli o no, così come ha dichiarato il Vescovo della mia Diocesi quando non ha voluto proferire parola a favore di Angelo, ma tantomeno una preghiera, e questa sistuazione persiste ancora oggi anche da parte del suo accolito immondo, il prete del mio paese che con fare sprezzante continua nella sua indifferenza demoniaca.
Giovanni Falcone

Nessun commento: