29 maggio 2010

LA CHIESA E SUOI RAPPRESENTATI

Neanche la presenza di Angelo in paese ha indotto il........parroco a miti e umili azioni che dovrebbero essere le fondamenta del suo mandato.
Mandato ricevuto da Cristo, che gli ha affidato il Suo gregge, per guidarlo, provvedere al suo mantenimento e, cosa più importante, a non disperderlo.
Umilta', fratellanza, amore, carità, misericordia, visitare gli ammalati, i carcerati e quanti soffrono in vario modo, dare tutto se stesso per queste opere e rendere grande, tramite lui, il Signore, che tanto ha fatto per Noi, fino a dare la Sua Vita sulla Croce, per perdonare i nostri peccati. Costoro dovrebbero "porgere l'altra guancia" così come ha sempre fatto nostro Signore e invece cosa fanno? nulla, con "strafottenza", pensano che fare quel poco che gli piace, con chi piace loro,
a lui e tutti quelli come lui dico: VERGOGNATEVI
Che dire, giudicate Voi e non sottomettetevi mai a costoro, veri diavoli, anticristo in terra e denunciate sempre questi fatti, perchè insieme riusciremo in qualcosa, LA NOSTRA LIBERTA' DI CRISTIANI e avere tutto l'amore che Cristo ci ha riservati.
Giovanni Falcone

Nessun commento: