19 dicembre 2009

LA STAMPA ITALIANA

Continua il silenzio della grande stampa e media italiana al riguardo degli Italiani detenuti nel mondo ma anche più in generale degli Italiani nel mondo, categorie che sembra non esistano per i baroni-padroni dell'informazione. Informazione che dovrebbe essere (almeno a parole, per quanto sancito e scritto) pluralistista e dare tutte le notizie e non solo quelle ben passate, anzi fatte passare al setaccio da questi signori. Ogni giorno che passa continua il silenzio su cose importante come la liberazione di Angelo e Simone assolti, il ritorno a casa di Erik anch'egli assolto, ma che dire poi sulle condizioni di vita e quanto stanno sopportando nelle carceri del mondo Carlo Parlanti, Kassim Britel che sta continuando l'ennesimo sciopero della fame, oppure Ferdinando in Thaillandia, Giuseppe e gli altri Italiani in nelle carceri Brasiliane, Juri in Indonesia e si potrrebbe continuare.
Ma ancora c'è la condizione di vita degli italiani indigenti, vittime anche della crisi che attanaglia il mondo, italiani anche questi dimenticati sistematicamente dai nostri cari Parlamentari quando in visita all'estero, ma anche e sopratutto da quelli eletti all'estero che a questi Italiani dovrebbero dare conto e interessarsi, ma si sà, scopo raggiunto posizione migliorata e così nessuno si ricorda di chi li ha votati.
PERO' CONTINUA A PASSARE LA GRANDE NOTIZIA, il grande evento:
in America Axel, un cane, bracco italiano è stato incoronato campione del mondo. Che notizia ragazzi, adesso possiamo passare un Natale di gioia dopo questo evento, poi le persone possono anche essere privati dei più elementari Diritti Civili e Umani, non conta, possono essere torturati, rapiti, uccisi anche per estirpargli gli organi che saranno venduti ad altri potenti della terra, magari chissà anche qualche barone, così come successo per Mancuso e chissà quanti altri.
Noi sappiamo quello che trapela, le poche notizie che gente come me e pochi altri, come il nostro Max Bono dal Brasile, di quelle persone di cui si presenta la denuncia, ma per altri e sono tantissimi, quelli spariti nel nulla e che nessuno denuncia?
OGNI GIORNO CONTINUA QUESTO SCEMPIO, BASTA GUARDARE I TG O I VARI PROGRAMMI CHE SI SUSSEGUONO, buona visione.
Giovanni Falcone

1 commento:

Mauro ha detto...

Giovanni hai toccato una nota dolente, ma bisogna ricordare che il disinteresse dell'opinione pubblica si ripercuote su tutti noi, non si può far finta di niente se lo stato non interviene a salvaguardare i diritti di un cittadino sfortunato, vittima di una violazione, perchè è come se ognuno di noi ne fosse colpito, è l'indifferenza che danneggia una società e la rende debole democraticamente