31 dicembre 2009

BUON ANNO 2010



BUON ANNO a tutti, ricco di ogni bene e felicità, che apra il cuore di chi ha in mano il destino del mondo, che abbiano a finire guerre, ingiustizia, disumanità, che l'Amore sia sempre sopra ogni cosa, che i Diritti Internazionali non esistano solo nei manuali di Diritto Internazianle (come ha scritto Albert Einstein) ma veramente applicati nel mondo, che i Pastori di Cristo siano sempre più dediti al bene degli Ultimi e non ai propri interessi, che servano solo Dio e non Mammone, Auguri a Tutti,
Giovanni Falcone





29 dicembre 2009

Eseguita condanna a morte in Cina del cittadino Brittanico Akmal Shaikh


dal Sole 24 Ore


Ed ecco l'inaspettato, anzi a forza di dare scarsa importanza e interesse ai problemi dei propri cittadini, da parte di tutti gli Stati occidentale, chi più chi meno, inevitabilmente si arriva all'imprevisto e cioè come successo in Cina, all'esecuzione di un cittadino Brittannico, Akmal Shaikh, 53enne, arrestato nel 2007 con l'accusa di traffico internazionale di stupefacenti e cioè per aver introdotto in Cina 4 kg di eroina. Faccio notare, come da sempre sostenuto che queste accuse sono frequenti in quei Stati dove molto spesso avviene che gli occidentali sono visti come galline dalle uovo d'oro da spennare, complici, come detto, di silenzi e indifferenze dei propi Stati ad occuparsi di loro, cittadini, gente comune, giudicati (come gli italiani) essere la vergogna dei propri Stati, condannati mediaticamente e personalmente da coloro che prontamente si ergono a giudici supremi, ancor prima che dalla Magistratura (non sempre Giusta e Garante).
Posso solo testimoniare che sono tanti i casi in cui, nonostante gli arresti, i cittadini si professano innocenti ed estranei alle accusa, che le sostanze effettivamente ritrovate sono state nascoste nelle valige a loro insaputa, così da diventare loro malgrado dei puscher (scusate ma non l'inglese). Sono decenni che succedono questi casi e ancora nulla si fa, come se fosse la prima volta, non si fanno gli accordi bilaterali, non si chiede il rispetto delle Convenzioni e Leggi Internazionali che pure la maggior parte degli Stati nel mondo hanno firmato. Ancora non c'è una linea comune degli Stati Occidentale per arginare queste problematiche. Si parla di globalizzazione ma solo nelle riunioni e conferenze e nel corso di summith ma nella pratica nulla succede. Tranne che, quando succedono casi particolare, cioè a cadere nelle maglie sono personalità, gionalisti (che nonostante tutto nulla fanno per gli altri) per i quali a volte sono state sacrificate le vite delle loro guide e interpreti originari di quei paesi, operai che lavorano per grosse compagnie, missionari cattolici, per questi sì che tutti si scomodano, è un gridare all'unisono, ma per i nostri figli, i nostri padri, fratelli, madri e amici, come dicevo gente comune, e come sempre ho denunciato carne da macello da immolare sull'altare dell'indifferenza, per il buon esito di affari economici miliardari e malaffari, NULLA SI E' MAI FATTO E SI FACCIA.
Io sono convinto che Akmal nulla centrasse con il traffico di droga, come tanti, è stato l'ignaro che ha dovuto pagare per altri, nonostante la difesa abbia portate a discolpa l'infermità mentale. Le Autorità hanno sostenuto che i Diritti dell'imputato sono stati "pienamente rispettati" e che "non c'è ragione di dubitare dello stato mentale dell'imputato Shaikh" la Cina addirittura con sfrontatezza inaudita "respinge le accuse" e chiede alla Gran Gretagna di "correggere i suoi errori per evitare di danneggiare le relazioni bilaterali". Ed ecco il ricatto al quale nessuno si sottomette, almeno verso quegli Stati emergenti di cui tutti si servono per loro AFFARI, soldi ai quali nessuno rinuncerà per salvare la vita e l'onore di un povero cristo senza nome e senza blasoni da sventolare.
Non posso che pregare e chiedere a Voi di pregare per Lui e per tutti coloro come Lui nel mondo, gente che giorno per giorno vive quello che rimane della loro vita con torture fisiche e psichiche, ridotti a bestie e di cui nulla si sa se non quando i casi vengono portati alla ribalta da me e qualche altro. Potete vedere dalla foto chi era Akmal e chiederVi come io ho fatto: "Ma chi si poteva occupare di Lui?"
Giovanni Falcone

27 dicembre 2009

PER NON DIMENTICARE SIMONE RENDA "ASSASSINATO"




Un ricordo e tante preghiere per Simone, che abbia Giustizia, quella Giustizia che da vivo gli è stata preclusa e negata da da esseri spregevoli, bestie. Come Lui, Marcello Mancusi ucciso in Thaillandia 20 ottobre 2002, la storia in parte nel video a fianco e di seguito ancora un'articolo dell'Espresso
Giovanni Falcone

Lettera del Sindaco Coli (PC)


Sopra Vi riporto la lettera scritta dal Sindaco di Coli (PC) Massimo Poggi, inviata alla Redazione del giornale LA LIBERTA' di Piacenza e pubblicata il 20 dicembre c.a. a pag. 60 nella rubrica "il giornale delle opinioni" .Coli è una cittadina confinante con Bobbio, dove ho la casa e ho abitato da per decenni fino a quando sono andato via per far rientro al mio paese natìo, dopo la separazione, residenza di Angelo e della mia famiglia. Voglio ringraziare Massimo Poggi per le belle parole scritte, il pensiero profondo che ha avuto per me e la mia famiglia, ma anche sull'analisi civile e politica (dato che tra le riga qualcosa si capisce). La notizia della lettera l'ho avuta solo oggi dopo che un'amico mi ha spedito la pagina via e-mail, bella e gradita sorpresa.A Voi giudicare, per me oltre che un gesto personale nobile e un atto Civile per la carica che ricopre, la prendo anche come un atto politico, finalmente qualcuno si è espresso, dopo circa 3 anni. Grazie signor Sindaco Poggi e auguri per il suo mandato, la gente di Coli può star tranquilla, hanno chi si occupa di Loro. Giovanni Falcone

25 dicembre 2009

Bimbo conteso - tra USA e Brasile

Ecco come gli Stati (altri) si impegnano e occupano dei propri cittadini, è di questa sera al TG5, un bimbo, Shana, conteso tra gli U.S.A e il Brasile, il bimbo orfano della madre vive con la nonna ,di origine Italiana, contento e beato, a questo punto iniziano le diatribe giudiziarie del padre americano, per il quale si scomodano diversi politici potenti e addirittura Hillary Clinton e così, sentenza finale, il bimbo in lacrime è stato tolto alla nonna con la quale avrebbe voluto restare, alla quale è stato addirittura negato il visto per accompagnarlo nel viaggio (modi non propri Umani e Civili) condotto al Consolato Americano dove si trova il papà (modello) e da lì all'aeroporto, accompagnato anche dalla nonna, come unica concessione avuta.
Hillary Clinton si è dichiarata emozionata per la soluzione della vicenda. La stessa Clinton aveva adombrato dubbi sulla condotta delle indagini e conclusione del processo ad Amanda Knox a Perugia per l'omicidio della povera Meredith, che dire pare che tutti si occupino dei propri cittadini, O QUASI, a Voi giudicare.

Francia: SARKOZY VUOLE IL RIENTRO DI TUTTI I FRANCESI DETENUTI ALL'ESTERO




Da http://www.ristretti.it/ "RISTRETTI NEWS"NOTIZIARIO QUOTIDIANO DAL E SUL CARCERE Edizione di giovedì 24 dicembre 2009.
Che dire la Francia e Sarkosy sono sempre più avanti per quanto riguarda le Garanzie pere i propri cittadini, se ne sono sempre occupati in prima persona insieme anche alla First Lady ma adesso vogliono affrontare nella globalità e definitivamente il problrema dei detenuti francesi all'estero, dando mandato ai propri Ministri.

A QUANDO IN ITALIA SI AVRA' UN IMPEGNO DEL GENERE?

Questa è la richiesta che faccio al Nostro Governo e Parlamento tutto, dopo le feste mi attiverò in tal senso con il Vostro aiuto come sempre.
Già nel passato un Sottosegretario alla presidenza del consiglio (On. Minniti, Presidente del consiglio Prodi) aveva dato indicazioni del genere, dopo la liberazione e rimpatrio da parte di quel Governo in carica della signora Baraldini, ed era il 1999:
Con l'aiuto di Ristretti Orizzonti seguiremo quanto sarà deciso e fatto in Francia.
E' una lunga storia quella dell'Italia e dei suoi cittadini Italiani detenuti all'estero:
Leggete da questo Link l'articolo di Rdel 16 settembre 1987:
Giovanni Falcone


23 dicembre 2009

A U G U R I N A T A L E 2009









BUON NATALE E FELICE ANNO NUOVO
A VOI TUTTI, AMICI, CHE IN QUESTI LUNGHI ANNI SIETE STATI VICINI A ME E FAMIGLIA, PER LA STORIA DI ANGELO MA ANCHE PER TUTTI COLORO NELLE SUE CONDIZIONI NEL MONDO: KASSIM, CARLO, JURI, FERDINANDO, CHICO, GIUSEPPE, GIOVANNI E TUTTI GLI ALTRI, UNITI IN UN AMARO DESTINO DI ABBANDONO, DISINTERESSE E LINCIACCIO MORALE OLTRE CHE FISICO, DA PARTE TUTTI QUELLI CHE IN QUESTI GIORNI, PREGANDO DOVREBBERO CHIEDERE PERDONO AL SIGNORE...........................
Giovanni Falcone

20 dicembre 2009

ANCORA UNA BUONA NOTIZIA

Che dire, sarà il Santo Natale, la nascita di Gesù Bambino, è un susseguirsi di buone notizie, anche questa che fra qualche giorno vi darò, Vi posso solo anticipare che è bellissima, un'altra storia a buon fine, comunque sono convinto che tutte le lotte che abbiamo fatto insieme stanno dando il loro frutto, adesso dobbiamo concentrarci per gli altri che ancora purtroppo sono rimasti, per le loro famiglie in Italia, penso che questi risultati Ci devono dare la carica e, come si dice: IL FERRO VA BATTUTO FIN QUANTO E' CALDO, grazie a tutti Voi.
Giovanni Falcone

19 dicembre 2009

LA STAMPA ITALIANA

Continua il silenzio della grande stampa e media italiana al riguardo degli Italiani detenuti nel mondo ma anche più in generale degli Italiani nel mondo, categorie che sembra non esistano per i baroni-padroni dell'informazione. Informazione che dovrebbe essere (almeno a parole, per quanto sancito e scritto) pluralistista e dare tutte le notizie e non solo quelle ben passate, anzi fatte passare al setaccio da questi signori. Ogni giorno che passa continua il silenzio su cose importante come la liberazione di Angelo e Simone assolti, il ritorno a casa di Erik anch'egli assolto, ma che dire poi sulle condizioni di vita e quanto stanno sopportando nelle carceri del mondo Carlo Parlanti, Kassim Britel che sta continuando l'ennesimo sciopero della fame, oppure Ferdinando in Thaillandia, Giuseppe e gli altri Italiani in nelle carceri Brasiliane, Juri in Indonesia e si potrrebbe continuare.
Ma ancora c'è la condizione di vita degli italiani indigenti, vittime anche della crisi che attanaglia il mondo, italiani anche questi dimenticati sistematicamente dai nostri cari Parlamentari quando in visita all'estero, ma anche e sopratutto da quelli eletti all'estero che a questi Italiani dovrebbero dare conto e interessarsi, ma si sà, scopo raggiunto posizione migliorata e così nessuno si ricorda di chi li ha votati.
PERO' CONTINUA A PASSARE LA GRANDE NOTIZIA, il grande evento:
in America Axel, un cane, bracco italiano è stato incoronato campione del mondo. Che notizia ragazzi, adesso possiamo passare un Natale di gioia dopo questo evento, poi le persone possono anche essere privati dei più elementari Diritti Civili e Umani, non conta, possono essere torturati, rapiti, uccisi anche per estirpargli gli organi che saranno venduti ad altri potenti della terra, magari chissà anche qualche barone, così come successo per Mancuso e chissà quanti altri.
Noi sappiamo quello che trapela, le poche notizie che gente come me e pochi altri, come il nostro Max Bono dal Brasile, di quelle persone di cui si presenta la denuncia, ma per altri e sono tantissimi, quelli spariti nel nulla e che nessuno denuncia?
OGNI GIORNO CONTINUA QUESTO SCEMPIO, BASTA GUARDARE I TG O I VARI PROGRAMMI CHE SI SUSSEGUONO, buona visione.
Giovanni Falcone

17 dicembre 2009

LIBERTA'

Non mi pento dei momenti in cui ho sofferto; porto su di me le cicatrici come se fossero medaglie, so che la libertà ha un prezzo alto, alto quanto quello della schiavitù. L'unica differenza è che si paga con piacere, e con un sorriso... anche quando quel sorriso è bagnato dalle lacrime.
Paulo Coelho - Lo Zahir

IL RITORNO DI ERIK

Dopo la bella notizia pubblicata il 10 corrente "Erik in Romania" a seguito della telefonata avuta da Luciana, la mamma appunto di Erik, che preannunciava la fine della sua avventura. Bene adesso Vi posso comunicare che Erik è a casa, in Italia con la sua famiglia, i suoi amici e tutta la comunità di Copparo. Oggi Luciana mi ha telefonato dicendo che Erik martedì era rientrato definitivamente, E' UNA GIOIA IMMENSA, poco fa ho parlato con Lui che a stento tratteneva l'emozione, mi ha racontato di questi 2 giorni a casa, è bellisimo, ha detto, quasi ancora faccio fatica a rendermi conto.
Speriamo che anche gli altri possano assaporare la felicità di Erik, averLi qui con Noi. Oggi ho sentito ancora Angelo, tutto bene e Vi saluta, adesso Vi saluto, c'è ancora tanto da fare, sono in tanti ancora chiusi nelle celle del mondo. Un abbraccio a tutti, Giovanni Falcone

15 dicembre 2009

COMMENTI

E' solo uno delle centinaia di commenti giuntomi dopo la liberazione di Angelo, quasi tutti dello stesso tenore. Non posso che ringraziarVi tutti, tutti insieme mi avete sostenuto e datomi la forza per andare avanti giorno per giorno, e Vi garantisco ci sono stati alcuni veramente difficili, non fosse stato per Voi non saprei, grazie da Angelo, la mia famiglia e da me.
SIGNOR FALCONE, HO APPRESO DELLA MERAVIGLIOSA NOTIZIA DELLA LIBERAZIONE DI ANGELO.MI SENTO DI FARLE I MIEI PIU' SINCERI AUGURI, PERCHE' LA SUA FAMIGLIA TORNI A VIVERE NELLA PACE. NON POSSO ESIMERMI DAL FARLE INOLTRE I COMPLIMENTI, LEI E' UN ESEMPIO, DA IMITARE, DA PORTARE COME SIMBOLO DELLA GENITORIALITA' PIU' AFFETTUOSA E COMBATTIVA. SO BENE CHE LEI ABBIA FATTA TUTTO DA SOLO, CON LE SUE FORZE, DALLO STUDIO DELLE LEGGI ALLE LOTTE E ALLE ISTANZE CHE HA SAPUTO PROPORRE CON UMILTA' FUORI DAL COMUNE, MA ANCHE CON VEEMENZA E CORAGGIO.TUTTO QUELLO CHE LE E' OCCORSO PER SOPPORTARE IL DOLORE CHE HA CUSTODITO IN CUOR SUO COME PADRE, MA IN PRIMIS COME CITTADINO CHE CREDE NEI VALORI DELLA GIUSTIZIA E DELLA LEGALITA'. SPERO NEL MIO PICCOLO DI AVER CONTRIBUITO ALLA CAUSA CHE HA PERSEGUITO, GIA' SOLO PER QUESTO MI SENTIREI PARTE DI UN SISTEMA DI COSE BUONE. E MI CREEREBBE GRANDE FELICITA'.A LEI, AD ANGELO E ALLA SUA FAMIGLIA UN ABBRACCIOCON AFFETTO VIRGINIA
Giovanni Falcone

14 dicembre 2009

TRASMISSIONE ODIERNA

Avete visto e udito, la tristezza nel racconto di Mauro, uguale in tutto e per tutto a quello che è stato per me, Katia e non so, ma penso pochissimi, poi la testimonianza Del Console, ebbene, andate a ripassare le nostre precedenti trasmissioni, ascoltate le risposte, copie perfette, lo stesso copione, parole, punti, virgole, anche gli stacchi delle frasi....... A VOI IL RESTO...
Coraggio Mauro, benvenuto in questo girone Dantesco, sono stato il tuo Caronte, andiamo avanti, speriamo che altri tirino fuori la testa da sotto sabbia..........................................
Giovanni Falcone

13 dicembre 2009

Partecipazione a "I FATTI VOSTRI" di Mauro Nardini

Domani 14 alle ore 12,00, il signor Mauro Nardini, fratello di Ferdinando, detenuto in Thaillandia, condannato all'ergastolo, sarà ospite nella direta del noto programma televisivo "I Fatti Vostri" di RAI 2. Vi invito a seguirlo.
Maur0parlerà del fratello Ferdinando, arrestato il 19 febbraio 2009 a seguito di sentenza condanna all'ergastolo, per omicidio, reato di cui si è sempre proclamato estraneo. Abitava in Thaillandia dopo il matrimonia con una cittadina di quello stato. Ha atteso con animo sereno, di chi sa diu essere innocente tutto il processo, poteva anche rientrare in Italia e non lo ha fatto, sicuro di sè e fiducioso nella Giustizia. Purtroppo così non è stato. Da quando in carcere, Ferdinando non può comunicare con i familiari in Italia, gli viene impedito.
Faccio notare che la Thaillandia ha firmato per Adesione, seppure con riserva e dichiarazioni, la Convenzione O.N.U. "Patto Internazionale Relativo ai Diritti Civili e Politici" del 16 dicembre 1966, in data 29 ottobre 1996 e entrata in vigore il 29 gennaio 1997.
La Risoluzione O.N.U. del 30.08.1955 "Regole minime per il Trattamento dei Detenuti" all'art. 37 recita: I detenuti devono essere autorizzati, sotto la necessaria sorveglianza, a comunicare con la loro famiglia e con quei loro amici nei quali si può fare affidamento, a intervalli regolari, sia per corrispondenza sia ricevendo visite.
E' chiaro, aggiungo io, che nel 1955 l'uso dei telefoni era limitato e che sicuramente in tempi recenti ci sono state modifiche e aggiunte al suddetto Regolamento.
CHE DIRE, CAMBIANO GLI STATI, MA I PROBLEMI SONO SEMPRE GLI STESSI, per Noi chiaro, Oggi giustamente in Italia tutti fanno ricorsi (giustamente) alla Corte di giustizia d'Europa e regolarmente accolti, l'Italia condannata a pagare Migliaia di Euro, Noi Italiani all'estero invece siamo preclusi da tutto, perchè nessuno presenta anche solo due riga di Nota Protesta Ufficiale nè all'O.N.U. ma neanche alla Corte di Giustizia dell'Aja, allora chiedo:
PERCHE' TUTTO QUESTO?
Giovanni Falcone

10 dicembre 2009

61° Giornata Mondiale firma Dichiarazione Universale dei Diritti Umani

Oggi 10 dicembre si celebra la "Giornata internazionale dei Diritti umani", in memoria della firma da parte dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite della "Dichiarazione Universale dei Diritti Umani", avvenuta a Parigi nel 1948.
http://www.portaledibioetica.it/documenti/000317/000317.htm
Si festeggia, si festeggia e poi?, in quanti nel mondo soffrono violazioni nell'assoluto abbandono di chi ogni anno festeggia, pranzi, cene, serate di gala in pompa magna, tanti bei discorsi e il giorno dopo è tutto come prima, per Loro, mentre per i disgraziati ancora peggio.
Sono pochi i fortunati che riescono ad usufruire di questi Diritti, familiari, amici, amici degli amici dei potenti, BRAVI, FESTEGGIATE alla faccia di chi soffre.
In questo giorno il mio pensiero va a Angelo, Simone, Carlo, Giuseppe, Kassim (che in Marocco con i compagni stanno portando avanti l'ennesimo sciopero della fame), Erik, Ferdinando, Juri, Giovanni etc. etc. etc. etc. etc. ..........
Giovanni Falcone

Erik in Romania

Ragazzi, con soddisfazione Vi do un'altra bella notizia, fresca di oggi ore 12,00 circa quando appena giunto in aeroporto a Fiumicino per far rientro a Casa mi ha comunicato la bella notizia, raggiante di gioia mi ha detto:
GIOVANNI TI DEVO DARE UNA BELLA NOTIZIA, E' FINITA..
Felicissimo ho gioito con Lei. Erik era in Romania, poi daremo i dettagli con l'acccordo della famiglia, mi sono interessato a Lui nei modi che potevo, dando delle indicazioni ai genitori per tutta la vicenza. Luciana mi ha detto che potrebbe già fare rientro a casa ma anche Lui è alle prese con i documenti. CHE BEL NATALE, speriamo che altri si aggiungono.

9 dicembre 2009

PARTECIPAZIONE RAIUNO 'UNO MATTINA'

Vi aspetto domani mattina 10 corrente alle ore 09,35 circa, su raiuno trasmissione ' uno mattina' dove sarò indiretta.
Giovanni Falcone

7 dicembre 2009

Amanda Knox

Bhè che dire, ci vuole una bella faccia tosta tutta Americana, per fare come la Clinton, noi abbiamo detenuti in America, cittadini Italiani condannati a seguito di processi del tutto discutibili, ma anche cittadini com Kassim in Marocco perchè accusato sempre dall'America e fatto arrestare da altri Stati compiacenti, insomma c'è veramente tantissimo e poi hanno
la pretesa di venire a giudicare il nostro sistema, lo trovo al quanto discutibile e oserei Vergognoso quando a muoversi sono le alte sfere delle loro Istituzioni. Le Nostre, mai si sono permessi tanto.
Giovanni Falcone

6 dicembre 2009

Trasmissioni TV

Ragazzi domani si vola ancora per Roma, martedì sarò ancora a RAI 3 "Cominciamo Bene" verso le 11,00 e chissà, aspetto conferma per giovedì altro programma, sempre RAI, vi farò sapere.
A Martedì 8 in TV e siccome è festivo vi voglio tutti davanti alla TV, ciao Giovanni Falcone.

TANTO PER FUGARE OGNI DUBBIO

A Voi giudicare.................... speriamo che al Suo rientro Simone voglia fare chiarezza.
Giovanni Falcone

5 dicembre 2009

Comunicati stampa

http://www.basilicatanet.it/news/article.asp?id=728718
http://www.basilicatanet.it/news/article.asp?id=728723
http://www.basilicatanet.it/news/article.asp?id=728725
http://www.basilicatanet.it/news/article.asp?id=728731
http://www.basilicatanet.it/news/article.asp?id=728736
http://www.basilicatanet.it/news/article.asp?id=728737
http://www.basilicatanet.it/news/article.asp?id=728740
http://www.basilicatanet.it/news/article.asp?id=728741
http://www.basilicatanet.it/news/article.asp?id=728742
http://www.basilicatanet.it/news/article.asp?id=728743
http://www.basilicatanet.it/news/article.asp?id=728745
http://www.basilicatanet.it/news/article.asp?id=728749
http://www.basilicatanet.it/news/article.asp?id=728757
http://www.basilicatanet.it/news/article.asp?id=728758
http://www.basilicatanet.it/news/article.asp?id=728767
http://www.comunicati.net/comunicati/societa_civile/partiti/pdl_partito_della_liberta/100230.html
http://www.informazione.it/n/CCCAB713-0CAB-49E7-8C8F-5E8E03AE40DB/0CDA213F-7140-4206-AD32-AA1E12C0D74A/DROGA-L-ITALIANO-ANGELO-FALCONE-ASSOLTO-IN-INDIA-DALL-ACCUSA-DI
Chi trova altri comunicati è pregato inviarmi i link per aggiungerli, grazie.
Giovanni Falcone

COMUNICATO STAMPA FARNESINA E REGIONE BASILICATA


Giovanni Falcone

LIBERTA'

DI POCO FA', ANGELO E' FUORI.
Giovanni Falcone

4 dicembre 2009

A PRESTO TUTTO IL TUO VIGORE




Giovanni Falcone

WWW LA LIBERTA'


http://tuttosbagliatotuttodarifare.blogspot.com/2009/12/liberta_03.html
GRAZIE LUCIANO..
Giovanni Falcone

RINGRAZIAMENTI

Con la presente voglio estendere a tutti, indistintamente, che mi hanno manifestato vicinanza e felicitazione per "L'ASSOLUZIONE" di Angelo, GRAZIE, da parte mie e di tutta la mia famiglia.
Assoluzione avvenuta anche per gli altri.
Sono tantissimi i messaggi, sul blog, facebook, telefono, ma anche quando per strada ci si incontra, speriamo al più presto di avere Angelo tra Noi.
Purtroppo lo stesso non posso dire sia avvenuto da parte della Chiesa o suoi appartenti, ma tantè, neanche si sono preoccupati di starmi vicino prima figuriamoci adesso, sono troppo gonfi della loro Prepotenza, Arroganza, Maleducazione etc. etc., mai porgere l'altra guancia, così come dice il Vangelo.
MA COME DICEVA MARTIN LUTERO, Agostiniano Scismatico e fondatore della Chiesa Protestante (che tanti grandi Pastori ha):
"la Chiesa è una Casta Meretrice"
Giovanni Falcone

COMUNICATO STAMPA

Sopra il comunicato stampa redatto unitamente all'On. ZAMPARUTTI Elisabetta, Radicale, PD.
Giovanni Falcone

3 dicembre 2009

R I N G R A Z I A M E N T I


Ragazzi, adesso sono arrivato a casa, ho letto i vostri commenti, da questa mattina tante sono state le telefonate e messaggi ricevuti, a tutti voglio dire a nome mio e della mia famiglia GRAZIE, grazie di cuore per esserci stati vicini e averci dato il coraggio e la forza di andare avanti. Giovanni Falcone

A S S O L U Z I O N E

FINALMENTE LA BELLA NOTIZIA E' ARRIVATA, COMUNICATOMI DAL M.A.E.
A S S O L T O
Grazie a tutti per la vicinanza, Giovanni Falcone

Ancora di Kassim Brittel


Da e-mail di Khadija:
Un saluto,Kassim continua lo sciopero della fame.Ecco le ultime notizie,grazie a chi ci sostiene diffondendo e a chi ci dà aiuto con le traduzioni khadija.
30 in sciopero della fame a Oukasha, 91 a Kenitra: dentro le carceri la protesta dei detenuti islamici continua, ferma, civile.Brutte notizie oggi, un vero e proprio raid nella prigione di Kenitra. leggi tutto >>>http://www.giustiziaperkassim.net/
Non posso che satura e essere vicino a Kassim e suoi compagni per quello che fanno, un saluto anche alla moglie di Kassim, Khadija, che come sempre mi tiene aggiornato, e pregare Voi di sostenerlo visitando e diffondendo sue notizie e il blog che parla di Lui, grazie Falcone Giovanni

2 dicembre 2009

PENSIERI ODIERNI PER TUTTI I KAIFA

[Ger. 3,14]Ritornate, figli traviati - dice il Signore - perché io sono il vostro padrone. Io vi prenderò uno da ogni città e due da ciascuna famiglia e vi condurrò a Sion.
[Ger. 3,15]Vi darò pastori secondo il mio cuore, i quali vi guideranno con scienza e intelligenza.

http://www.vatican.va/holy_father/paul_vi/apost_constitutions/documents/hf_p-vi_apc_19680618_pontificalis-romani_it.html
....promossi al servizio di Cristo Maestro, Sacerdote e Re, partecipando al suo ministero, per il quale la Chiesa qui in terra è incessantemente edificata in Popolo di Dio, Corpo di Cristo e Tempio dello Spirito Santo (CONC. VAT. II, Decr. sul ministero e la vita dei presbiteri Presbyterorum Ordinis, n. 1: AAS 58 (1966), p. 991).

Eccoci ancora con un pensiero a coloro i quali dovrebbero esserCi vicini Spiritualmente e condurci al Signore, in ogni momento e situazione, ancorpiù nei momenti difficili della nostra vita:
"ho avuto fame e mi avete dato da mangiare, ho avuto sete e mi avete dato da bere; ero forestiero e mi avete ospitato, nudo e mi avete vestito, malato e mi avete visitato, carcerato e siete venuti a trovarmi" (Mt.25,35-36).
Dal libro del profeta Ezechiele 34, 8....... poiché i miei pastori non sono andati in cerca del mio gregge - hanno pasciuto se stessi senza aver cura del mio gregge - hanno pasciuto se stessi senza aver cura del mio gregge ......

Tutto questo dedicato ai tanti Kaifa e loro Bravi, coloro che continuano a pascere se stessi, arriverà la GIUSTIZIA DI DIO PER VOI ESSERI IMMONDI.
Giovanni Falcone

Ferdinando NARDINI - detenuto in Thaillandia

Cari amici buongiorno, rieccoci a casa, dopo il viaggio di Roma per la trasmisssione, un'altro tassello è stato aggiunto, tutto ok, anche se devo dire il tempo ci è sempre tiranno, non è mai abbastanza, avrei bisogno di tantissimo per poter spiegare tutto questo malaffare delle detenzioni degli Italiani all'estero, (la vergogna dell'Italia ha detto qualche Parlamentare, in spregio all'art. 27 della Costituzione e al buon senso che dovrebbe avere un Parlamentare). Ma ancora di più sarebbe necessario e auspico prima o poi, di poter avere (come chiesto da tanto e anche promesso da un Parlamentare con incarico di prestigio in detta Commissione) un'audizione Parlamentare presso la Commissione Diritti Umani. Ma tantè, ancora nulla è successo, probabile che qualcosa di importante e serio avrò da dire e li spaventa.
Ora sono a chiederVi, così come avete fatto per Angelo e altri di scrivere a Ferdinando, detenuto in Thaillandia, condannato all'ergastolo, con un'accusa infamante, potete immaginare quanto bisogno ha di leggere da qualche amico e farlo sentire ancora vivo, essere umano, specie adesso che ci avviciniamo al Santo Natale. Sono sicuro non mancherete verso Ferdinando , Angelo e altri grazie:
Ferdinando NARDINI
Rayon Prison
111 Moo 9 Nonglalok
Bankau Rayong 21120
Thailand
Grazie per quanto, Giovanni Falcone

1 dicembre 2009

CROTONE - Associazione Marco Polo

Giorno 5 dicembre a Crotone si terrà la presentazione del libro: "In Carcere: del suicidio ed altre fughe" di Laura Baccaro e Francesco Morelli, entrambe di Ritretti Orizzonti www.ristretti.it
Grazie al Presidente Rosario Villirillo per avermi invitato. Giovanni Falcone