12 settembre 2009

Esternazione di Benedetto xvi oggi in Vaticano

Benedetto xvi continua a richiamare alla ragione Apostolica tutti i Pastori di Cristo, segno evidente che qualcosa non va, tante sono le lamentele, gente che come me ha scritto a Sua Santità, almeno penso e non si spiega altrimenti. Tutto questo continuo richiamare all'obbedienza e al mandato deve avere una ragione, anche oggi durante il TG1 delle ore 13,30 è passato il servizio per l'Ordinazione di 5 nuovi Vescovi. Sua Santità ha detto:
Anche nella Chiesa come nella società civile si soffre perchè molti ai quali è stato affidata una responsabilità, lavorano non per la comunità ma per se stessi.
La denuncia del Papa arriva durante la Messa Solenne nella Basilica di S.Pietro per l'Ordinazione di 5 nuovi Vescovi "poichè Gesù, dice Benedetto xvi, è venuto nel mondo per servire, i Vescovi devono essere come Lui, servi fedeli, buoni e prudenti, una prudenza intesa non come astuzia, ma come amore per la verità e capacità di giudicare senza pregiudizi".
Questa è una denuncia forte e attuale, Vescovi come Caifa con la sua corte dovrebbero ben tenere presente le parole e le indicazioni di Sua Santità.
Costoro continuano nella loro strada del benessere personale dimenticando i problemi che affligono i fedeli, il gregge che Cristo gli ha affidato, nell'indifferenza e arroganza, tutto fanno tranne quello che dovrebbero, per Mandato e per quanto loro imposto dal Codice di Diritto Canonico, Benedizionale Santa Romana Chiesa e direttive varie della Chiesa Centrale, della C.E.I. Nazionale e Regionale. Ma nulla, pare che niente riesca a scalfire il loro cuore, a costoro non posso che rinnovare il mio grido e denuncia, "SIETE DEGLI ESSERI IMMONDI" e pagherete tutti i vostri peccati quando sarete al cospetto di Cristo.
Voglio ancora ricordare quanto successo nel comune di Maschito (PZ) dove il mese scorso è stato sospesa la celebrazione dell'Eucarestia e ogni altra celebrazione Sacramentale o manifestazione di Cultuale (can. 1312), eccetto la comunione agli ammalati, l'unzione agli infermi ed il rito funebre, fino a quando la Comunità non accetterà le norme universali e particolari stabilte dal Diritto, nella fattispecie quelle emanate dalla Conferenza Episcopale di Basilicata nel Direttorio del 1991 e ogni altro atto di governo posto dal vescovo. Ogni sacerdote e/o fedele è tenuto all'osservanza di quanto stabilito.
DOMANDA:
perchè tutto questo non viene fatto osservare in tutta la Basilica da tutti i Vescovi?
perchè tutti i sacerdoti della Basilicata non si attengo a quanto sopra?
perchè ci sono sacerdoti che da decenni amministrano banche? nella fattispecie in quel di Nova Siri Scalo (MT)?
perchè in quasi tutte le parrocchie si organizzano feste (madonna del Carmine quest'estate a Nova Siri Scalo) per raccolta fondi? dove vanno poi a finire questi soldi? dove si può consultare l'incasso e la successiva spesa?
perchè Noi Fedeli siamo abbandonati nell'indifferenza totale, vedasi la mia situazione che nonostante tutte le denunce persiste?
Ha ragione Sua Santità, ma dovrebbe trovare il sistema di controllare ogni cosa, anche dando più ascolto alle numerose denunce che arrivano e alle quali non si da mai seguito.
Giovanni Falcone

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Caro Giovanni, facci sapere anche quanto è arrivato sul conto corrente per Angelo. Rendi pubblico questo dato e poi invita ancora, GIUSTAMENTE, i signori della chiesa che, GIUSTAMENTE, condanni a fare altrettanto.
Prova a sfidarli con un semplice dato per vedere se hanno il coraggio di ammmettere quanto hanno incassato dalla festa di questa estate e, soprattutto far dire loro come utilizzeranno i fondi raccolti.
I tuoi fondi sappiamo benissimo a cosa servono, purtroppo, mentre per i loro non sappiamo se finiscono nelle loro capienti tasche o se vengono distribuitia chi ne ha bisogno.
antonio da nova siri scalo

Giovanni Falcone ha detto...

Hai ragione e Vi chiedo scusa, sai non ci avevo mai pensato ed occo:
sul C/C postale che trovate sul blog alla data del 09.09.2009 ore 10,41,19 il saldo era € 1278,95 dal quale ieri ho ritirato 500,00 € da portare ad Angelo, sul C/C della B.N.L. n. 16130 dove sono confluite i soldi dato dalla regione Basilicata, dal Comune di Rotondella e altro, tutto documentato, ci sono 458,00 € alla data del 11.9.2009.
Dalla Chiesa nulla è mai arrivato, nonostante i vari inviti partiti da me e dal Direttore di radio Bierreduebasilicata al suo Presidente che è un prete, quando si era verificato la storia dei doppi stipendi per 4 mesi dei Parlamentari eletti in Basilicata, invito rivolto anche a loro.
Giovanni Falcone

Anonimo ha detto...

Bravo Giovanni, così si fa!
L'esempio lo hai dato ed ora chiediamo a chi ha organizzato la festa di pubblicare i bilanci e la destinazione di quei soldi.
Antonio

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie