23 giugno 2009

Radio Rai 3 " Tabloid del 22.6.2009 "

http://www.radio.rai.it/radio3/view.cfm?Q_EV_ID=290470
clicca su "ascolta"

Pablo TrinciaFreelance Writer and Video JournalistMilan, Italy+39.320.0257699

Caro Pablo grazie per quanto hai e stai facendo per non farci sentire del tutto invisibili, è grazie a giornalisti come te e politici come la Zamparutti, oggi con me da Frattini, ma altri come Di Sanza, che da subito si è occupato di Angelo, che forse, spero, anzi sicuramente, a costo di tutto e contro tutto e tutti, riuscirò ad abbattere questo muro maledetto che ha tenuto stretto dentro di se questi invisibili, fino a quando e lo dico con orgoglio, perchè riconosciutomi da tanto, non ne ho incominciato a parlare, da subito l'arresto di Angelo, non ho mai avuto dubbi o tentennamenti al riguardo. Grido sempre la verità anche davanti a chi so che ha parte delle colpe di quanto soffrono questi Italiani detenuti all'estero, il popolo degli invisibili, i desaparecidos o gli appestati, come lì ho da sempre definito. E' grazie a tutti coloro che fin qui mi hanno aiutato e sostenuto, è grazie a Livia Orrico, la signora di Piacenza che ha fatto con me 19 giorni di sciopero della fame, è grazie all'ex senatore Lapenta, al sindaco di Melfi Navazio, che oggi hanno aderito alla stafetta dello sciopero della fame e domani ancora altre 14 personalità, è grazie all'On. Zamparutti che è andato a trovare Angelo e gli altri Italiani detenuti in India ma anche Maria Grazia e Sudna, è grazie al Presidente della Regione Basilicata e tutta la Giunta, al Presidente passato Nigro e attuale Stella della Provincia di Matera, è grazie a tutti voi che sul mio blog e su Facebook tutti i giorni mi seguite e mi date la forza per andare avanti, insomma GRAZIE A TUTTI anche a coloro, e chiedo scusa, non ho nominato ma che sono lo stesso nel cuore mio, della mia famiglia e di Angelo. Falcone Giovanni

2 commenti:

khadija ha detto...

Ciao Giovanni,
sto ascoltando la bella trasmissione di Rai3 e rifletto sulle ultime.
Complimenti, un ottimo risultato! Riprendi fiato e continua, so che la perseveranza è una tua dote.
I tempi della politica non sono i nostri di familiari provati dal dolore, dall'indifferenza e talvolta anche dalle complicità del nostro Paese.
E le parole ancora di più: vengono rimangiate senza vergogna anche quando pronunciate da personalità importanti, purtroppo lo dico per esperienza.
In passato Kassim ed io ci fidammo e siamo ancora qui con un problema che non si risolve, anzi peggiora giorno dopo giorno.
Di cuore ti auguro di parlare prestissimo con Angelo e di poterlo fare regolarmente in attesa di una soluzione che sia davvero di giustizia.
Insistiamo e resistiamo per i nostri cari e per noi,
a presto khadija

www.kassimlibero.splinder.com
www.giustiziaperkassim.net

Anonimo ha detto...

imparato molto