16 giugno 2009

Lettera aperta dell'On. ZAMPARUTTI al Min. FRATTINI

Di seguito la lettera che l'On. Elisabetta ZAMPARUTTI (Radicale) ha inviato ieri 15 giugno al Ministro degli Esteri Franco FRATTINI per il caso di Angelo e gli sviluppi ,in particolare lo sciopero della fame che sto attuando dal 3 corrente e che, se nulla cambia prossimamente passerò anche a quello della sete, per Angelo ma per tutta la problematica degli Italiani detenuti all'estero, che come Angelo sono privati di ogni tipo di assistenza e non garantiti dei Diritti Fondamentali Civili e Umani, in barba alle Convenzioni e Leggi Internazionali che, nè l'Italia, nè l'Europa, nè l'O.N.U. (che continua a inviare squadre (quasi commandos in missione speciale) in Italia, dove, a loro dire ci sono vistose violazioni dei Diritti Umani, ma che NULLA FANNO ALTROVE, IO DICO E' CHE NON C'E' PEGGIOR CIECO DI CHI NON VUOL VEDERE (per motivi di opportunità? econimiche? dato che l'India insieme alla Cina (dove le violazioni neanche si vedono) sono i due Colossi emergenti industrialmente ed economicamente?).
Intanto, caro Parlamento Italiano i vostri cittadini e non c'entra nulla se sono 3000 o anche uno solo, vengono trattati come animali, forse ha avuto ragione chi (Parlamentare) ha dichiarato che questi cittadini sono la vergogna dell'Italia e con meritano nessuna pietà? Faccio presente a costui (e volutamente con la c minuscola) che fra loro c'è chi in attesa di giudizio e chi pur condannato con l'iter Giudiziario ancora aperto, di andarsi a rileggere l'art. 27 della Costituzione Italiana "l'imputato non è considerato colpevole sino alla condanna definitiva", ma anche quando così non fosse, in certi Stati che garanzie ci sono che la condanna è veramente equa e giusta? Ci sono tanti nostri concittadini che pur condannati gridano la loro innocenza, sono pazzi? visionari?, io dico che se uno grida per 10 anni questo, un motivo ci sarà e allora perchè non salvare l'Onore di questi cittadini ? perchè così facendo si salverebbe anche l'onore dell'Italia?
Inoltre faccio presente che qualche cittadino è stato anche ammazzato (es. Simone Renda, in Messico) e anche per loro nulla è stato fatto.

1 commento:

Blindsight ha detto...

gli italiani e l'europa hanno un peso solo sotto elezioni caro giovanni: non una delle miriadi di promesse fatte fino alla scorsa settimana da chi voleva essere eletto è mai stata e sarà mantenuta, il tuo caso lo dimostra, così come gli altri che citi..
e non c'è la colpa di un "governo", ma di ogni politico che potrebbe fare qualcosa e non lo fa, ciao resisti, un caro saluto, laura