10 giugno 2009

articolo di oggi di Giovanni Greco

http://www.diariosette.it/cronaca3.html
Vi prego di leggere attentamente quest'articolo e riflettete, riflettete di quanto è grande la mia sofferenza ma anche della mia ex moglie e Denise, sorella di Angelo al quale è tantissimo affezionata. Pensate se tutto questo fosse successo a voi, a un vostro familiare o un vostro amico, cosa sarebbe? Pensate allo stesso dolore che accompagna quotidianemente tutti i genitori, familiari e amici di tutti gli altri Italiani nelle stesse condizioni di Angelo ma anche peggio e l'elenco è lunghissimo, storie di ogni genere, storie anche di gente che ha commesso realmente i reati contestati, perchè loro stessi rei confessi, ma non per questo debbano essere TRATTATI COME ANIMALI pensate a tutta la nostra rabbia, che aumenta giorno per giorno quando accendi la TV e vedi e senti di atti aberranti e efferati commessi in Italia che finiscono con condanne da ridere, guardare la TV e vedere gli autori di questi reati contesi dalle redazioni televisive e giornalistiche anche a suon di migliaia di euro, ore passate con convegni, dibattiti (sempre innocentisti, alla faccia delle famiglie che hanno subito) quasi a trasformare gli studi tv in aule di tribunali, e mi rivolgo ai vari Porta a Porta, Matrix, Anno Zero, e tutti, nessuno escluso gli altri programmi che a noi nulla concedono, nonostante le nostre richieste quotidiane. Vedere questi imputati in scene riprese in tribunali, ben alimentati e tra l'avvocato e l'interprete, pagati dallo Stato Italia, da noi, mentre ai nostri figli nulla di questo è stato garantito.
E ALLORA IO CHIEDO: E' GIUSTO TUTTO QUESTO?
continuo a chiedere a voi tutti di far sentire forte la vostra voce con i commenti e se volete con i vostri articoli che potete mandarmi, firmati e io pubblico, per dare una sferzata a questi nostri politici, assenti, silenti e peggio ancora menefreghisti, che pensano si a tante cose importanti ma se togliessero 15 minuti al giorno alle cose inutili farebbero tanto per questi ragazzi detenuti nel mondo. Penso ai tanti politici, che a differenza dell'On. Zamparutti Elisabetta, Radicale, quei Radicali esclusi dal Parlamento Europeo, che è venuta in India solo ed esclusivamente per visitare Angelo e gli altri Italiani detenuti in India, a quei politici dicevo che ogni giorno girano il mondo per visite ufficiale agli Italiani nel mondo o altro, che mai hanno oltrepassato le porti di un penitenziario estero (se non solo qualcuno), che passano le loro giornate tra dibattiti e serate di gala in Grand Hothel e residenze di Ambasciate (e mi ritornano in mente quelle che ho vissuto io, per servizio, quando lavoravo in Ambasciata a Belgrado).
GRIDATE AFFINCHE' QUESTO NON CAPITI ANCHE A VOI O QUALCHE FAMILIARE O CONOSCENTE, PERCHE' ALLORA SARA' TARDI, GRIDATE PER RICHIEDERE I VOSTRI DIRITTI, GRIDATE PER LA LEGALITA' E UNA PARI DIGNITA', GRIDATE AFFINCHE' NESSUNO POSSA APPROPRIARSI DELLA VOSTRA VITA, DEI VOSTRI DIRITTI.
GRIDATE ANCHE PER FAR SENTIRE FORTE LA VOSTRA VOCE ALLA CHIESA AI SUOI MINISTRI, ANCHE LORO ASSENTI COME SE VIVESSERO SU UN'ALTRO PIANETA I QUALI NON SI ESPONGONO, QUANDO NON VOGLIONO E QUANDO TOCCA A NOI, MA QUANDO CAPITA AL DON SANDRO DE PRETIS DI TURNO ALLORA SI' CHE SI FANNO SENTIRE (andate a leggere i miei precedenti articoli:
CHE COME I FARISEI AL TEMPO DI GESU' HANNO SCAMBIATO IL TEMPIO PER UN LUOGO DI COMMERCIO E AFFARI DI OGNI GENERE, PRONTI A CURARE TUTTO TRATTE LE ANIME, PRONTO A CERCARE TUTTO (per il loro unico interesse) TRANNE LE PECORELLE LORO AFFIDATE DA CRISTO E SMARRITE, PRONTI A VISITARE LE LORO CONCUBINE? E NON GLI AMMALATI, GLI INDIGENTI, I CARCERATI E TUTTI COLORO CHE SOFFRONO (can. 529 Cod.Dir. Canonico e artt. 434-435 Benedizionale Rituale Romano) PRONTI A CONDANNARE E NON PERDONARE.
CHIESA DALLA QUALE NON SI E' LEVATA NEANCHE UNA PREGHIERA, ALLA QUALE SOLO QUESTO AVEVO CHIESTO, NON ORO, NON ARGENTO.
GRIDATE PER RICHIEDERE ANCHE QUESTI DIRITTI CHE GLI PIACCIA O NO CI DEVONO COSI' COME STABILITO.
Giovanni Falcone

13 commenti:

Stella di mare ha detto...

Buongiorno Signor Falcone, volevo inviarle solo la mia più totale solidarietà.
Arrivederci e che il Signore l'aiuti.

vinc ha detto...

Salve signor Giovanni, ho letto sul blog di Luciano la sua storia e ne sono rimasto stupefatto.
Mi unisco alla solidarietà di Stella di mare.
Un grande in bocca al lupo e coraggio.

Luciano Ardoino ha detto...

Ciao Giovanni,

vedo che Marina e Vincenzo mi hanno preceduto a cui mi unisco completamente.
Un abbraccio e a presto

sergio cusumano ha detto...

Auguro a lei e alla sua famiglia come ad Angelo di uscire presto da questo incubo.
Credo che Luciano abbia ragione nel dire che non ci sono parole, ormai non servono più, ma sia il tempo di passare ai fatti e mi riferisco a quelli che il governo italiano dovrebbe incominciare a fare.
Forza.

Cisono ha detto...

Vedo che molti nominativi sono arrivati prima di me e questo è segno che la socialità non è completamente morta.
Sono a scriverle, Signor Falcone, di tenere duro e di non arrendersi mai. Per quello che potremo amplieremo questa sua richiesta.
Arrivederci a presto

Francesco Pedroni ha detto...

Egregio signor Falcone ho letto alcune cose della sua vicenda tramite il blog di Luciano Ardoino e ne sono rimasto completamente stupito.
Conoscevo delle cose riguardo agli italiani che sono "prigionieri" nelle carceri di altre nazioni ed ho letto anche qualche considerazione per sopperire a queste barbarie.
Il governo non fa nulla, se non quello di dare sempre delle giustificazioni infantili, quindi la sua protesta è più che legittima.
Spero di confortarla dicendo che la stimo per la battaglia che stà affrontando e per l'impeto a cercare di definire il tutto.
Le giunga il mio più grande augurio di buona riuscita.
Grazie.

Giovanni Falcone ha detto...

Grazie a tutti, ma penso che bisogna fare di più, ha ragione Luciano col quale sono in contatto da tanto e mi aiuta come può, dobbiamo unire le forze e farsi sentire per ANgelo e per tutti gli Italiani detenuti nel mondo, che sono tanti e per vari motivi, comunque ne farò un'altro post sul blog, vi chiedo solo di seguirmi ancora di più. Caro sig. Pedroni volevo solo dire che:
IL GOVERNO NON FA ASSOLUTAMENTE NULLA NE' QUESTO NE' L'ALTRO PRIMA E I PARLAMENTARI ANCORA PEGGIO, SOLO NON VOGLIONO OCCUPARSI DI QUESTI ITALIANI, MA DEGLI STRANIERI IN ITALIA SI, TUTTO SI FA E SI SPENDONO MIGLIAIA DI MILIARDI, SOLDI NOSTRI MENTRE A NOI NE' UN CENTESIMO NE' UN ARTICOLO SUL CORRIERE, REPUBBLICA, IL GIORNALE, LIBERO, LA STAMPA, PANORAMA, ESPRESSO ETC. ETC. ETC... NE' UNA SERATA IN TRASMISSIONI A PORTA A PORTA, MATRIX, ANNO ZERO ETC ETC. ETC.
E' UNA VERGOGNA, UNA MOSTRUOSITA', UNA DISUMANITA', UNA INCIVILTA' E UN VILIPENDIO ALLA REPUBBLICA ITALIANA, QUESTO PERCHE' DISONARANDO QUESTA GENTE SI DISONORA LA PATRIA.
LASCIO A VOI AGGIUNGERE ALTRI AGGETTIVI E COMMENTI, SAPETE IO NON SONO COLTO, HO APPENA LA 3° MEDIA.
Comunque grazie a tutti e a te Luciano un abbraccio Falcone Giovanni

Nicolò, il pianista ha detto...

Come al solito arrivo ultimo ma credo che la mia solidarietà nei suoi confronti Signor Giovanni sia pari a quella di coloro che mi hanno preceduto.
Se può servire le invio i miei migliori auguri per una definitiva soluzione del caso.
Nocilò

Anyway ha detto...

Buona sera signor Falcone, purtroppo non conoscevo questa triste storia e di questo mi vergogno ma vorrei inviarle la mia più piena solidarietà e invitarla a continuare con la stessa forza.
Buona sera.

Anonimo ha detto...

Le volevo comunicare che ho stampato qualche pagina dal suo sito e le ho affisse nella bacheca della mia facoltà. Spero che siano d'aiuto per far conoscere la sua vicenda. Ho invitato tutti a visitare il suo sito.

Rosa

Giovanni Falcone ha detto...

Rosa grazie, questo è quello che mi serve, visibilità e che tutti conoscano queste storie e in qualche modo si attivino nel divulgare ma anche di scrivere alle Istituzioni e organi stampa compresi i media.
Solo così con un'azione congiunta a massiccia possiamo aprire una breccia nelle mura della omertà,silenzio e indifferenza di costoro e costringerli ad occuparsi di questi cittadini così come sancito dalla Costituzione Italiana art. 2
Giovanni Falcone

Anonimo ha detto...

Insieme alle pagine del suo blog nella bacheca ho lasciato anche delle buste da lettera con l'indirizzo di palazzo chigi già stampato invitando le persone a scrivere per protestare per il disinteresse dei politici e il silenzio dei media. Magari si potrebbe organizzare una protesta scritta in grande stile. Lettere a valanga.
Rosa

Giovanni Falcone ha detto...

E' quello che ho chiesto Rosa, una valanga di e-mail o scritti cartacei tutti insieme, è l'unico modo ma non solo verso la politica ma anche verso i media, RAI e MEDIASET i grossi programmi. Giovanni Falcone