16 maggio 2009

non so!!!!!!

Grazie a chi ha commentato, vedete io in questo momento non sono a casa, per cui inserisco pochi post, è vero è stato bello potermi incontrare con Angelo, ma anche con Simone e Vincenzo, stare insieme anche se per poco e poter scambiare con loro due chiacchiere, ho ancora negli occhi e nel cuore il loro sguardo e le poche parole scambiate e poi venire via, non ne voglio neanche parlare, è tragico, vi posso solo dire umanamente che è uno strazio, ragazzi ridotti in quello stato, ridotti non più a persone e nessuno, dico nessuno qua in Italia di tutti i politici che vuole occuparsene. E' una vergogna e una maledizione che li accompagnerà per la vita, però devo dire che anche tutto questo silenzio nostro, di tutti, non agevola le cose. A me servirebbe più partecipazione, come ho sempre detto anche con i commenti, perchè questi signori che vengono a leggermi devono sentirsi mandati a quel paese come meritano e forse così qualcosa cambierebbe, chi lo sa, io faccio del mio meglio, ma sono sempre solo, è questa la loro forza dannata. Falcone Giovanni

5 commenti:

Luciano Ardoino ha detto...

Ciao Giovanni,
credo che l'italiano sia più portato a fare il "guardone" (vedi i risultati numerici dei collegamenti per il Grande Fratello and Company) che impegnare due/tre minuti per scrivere un qualcosa sul tuo blog. Quel qualcosa che ti farebbe sentire meno solo e ti darebbe maggior vigore per affrontare il seguito di questa storia irreale ma triste. E poi magari criticano le istituzioni che se ne disinteressano; perchè loro cosa fanno?
L'italiano è così, guarda e passa; e magari pensa... tanto a me non capiterà mai.
Di storie così ne sono pieni i giornali quotidianamente; l'indifferenza.
Criticano il vicino che ha avuto l'ardire di comprarsi una macchina nuova, gettano fango sull'ipotizzata slealtà di tutti, ti condannano all'inferno perchè a loro non va bene come a te, emettono sentenze senza neanche conoscere le persone che hanno condannato.
Caro Giovanni per mia fortuna ho vissuto quasi 40anni all'estero ed in paesi dove le priorità sono ben altre e non sarò mai così ringraziando Dio, con me non ce l'hanno fatta.
Dispiace dirlo ma a volte dei miei connazionali ho pena.
"Mi ghe sun" che tradotto dal genovese vuol dire "io ci sono".
Al tuo fianco.

luciano

Anonimo ha detto...

Ciao Luciano, quello che hai scritto credo sia vero solo in parte. L'essere umano in generale, tende sempre a pensare solo a se stesso, ma non per questo manca di sensibilità nei confronti delle persone bisognose; vedi terremotati, malati di cancro, sclerosi-multipla, leucemie e quant'altro, inoltre non si contano più i volontari che donano il loro prezioso tempo e la loro professionalità per salvare vite umane. Sai che c'è Luciano, purtroppo con tutto quello che succede nel mondo, guerre, malattie, alcool, droga,terrorismo ecc, e la futilità che pervade la nostra generazione, terrorizza tutti noi che tendiamo per questo a chiuderci come ricci. Detto questo, non volgio giustificarli nè giustificarmi, ma cerco solo di dire che diventa difficile anche per me, sebbene conosco personalmente Giovanni, infondergli sempre e solo coraggio e dirgli di tener duro, quasi mi vergogno soprattutto in certi momenti quando è molto abbattuto e senza voglia di andare avanti.......ecco, io in quei momenti mi sento inutile e non ho il coraggio di dire nient'altro.
Comunque Giovanni, sai benissimo che sono sempre informatissima sulle tue mosse, sai che seguo sempre il tuo blog e come dice Luciano, "anch'io mi ghe sun" sempre.
A proposito Giovanni, aspetto con ansia che Angelo risponda alla mia lettera così che potrò riscrivergli presto.
Un abbraccio anche da parte di Leonardo.
Ciao Ciao Gloria.

vinc ha detto...

Ciao Gloria,
la mia era principalmente uno sprone a fare quelle piccolissime cose che però contribuiscono ad alleviare le pene di altri e mi riferisco a quello di scrivere un solo msg sul blog di Giovanni.
Credo che la cosa non vada richiesta ma dovrebbe partire dal dentro, autonomamente.
Vabbè, a volte sono troppo diretto, ma è questo caratteraccio che non vuole cambiare e dice sempre quello che pensa.
Un caro saluto Gloria

Giovanni Falcone ha detto...

No ragazzi avete tutti ragione, forse, anzi sicuramente sbaglio io, però cercate di capirmi, mi sento solo specie quando come adesso sono triste e mi sembra che tutto mi crolla addosso, non capisco nulla.
Anche tu Gloria hai ragione, è tutto vero, anche io sono parte di quel mondo di persone che aiutano tutti, però sono anche convinto che siamo sempre più portati per grandi cose, fatti grossi a carattere nazionale e internazionale, invece quando si tratta di fatti personali come il mio, bhè è allora che siamo assenti, fra di noi è difficile accettare le disgrazie altrui, si è portati inevitabilmente al "chi glielo ha fatto fare?, perchè è andato lì? ma sai se è stato beccato qualcosa ha fatto" così ci distacchiamo. Io penso che è proprio in questi casi che dovremmo essere vicini a chi soffre anche perchè non si è assistito da nessuno, mentre per contro per grossi casi tutti intervengono.
Chiedo scusa a tutti e perdonatemi, lo sconforto è tanto Giovanni Falcone

Luciano Ardoino ha detto...

Ciao Giovanni,
ti ho fatto scrivere da Vinc (un mio amico) perchè mentre è apparsa la risposta di Gloria avevo dei problemi con il computers e non riuscivo a commentare e quindi li ho dettati a lui che li ha postati.
Volevo aggiungere che questa settimana ti invierò quello che abbiamo concordato per aiutarti nelle spese che hai dovuto sostenere per andare in India.
Un caro salutone e a prestissimo.
Luciano