7 aprile 2009

RIFLESSIONI APRILE 2009

Ogni giorno su giornali specializzati ma anche su quotidiani e TV si legge di quanto si fa in Italia (anche se può NON sembrare abbastanza per qualcuno) per migliorare la situazione carceraria prima ma anche per il recupero dei detenuti, oh scusate delle persone che per qualsiasi motivi si trovano ristretti nelle nostre carceri. Questo link è solo un esempio: http://www.ristretti.it/commenti/2009/aprile/6aprile.htm#10
Purtroppo devo ammettere che nonostante questi 2 anni del mio gridare poco è cambiato, restano le resistenza e i silenzi di tutti, Autorità Civili e Religiose, si purtroppo anche le Autorità Religiose nulla fanno per noi, avremmo tanto bisogno di aiuto Spirituale, di buoni Pastori che ci accompagnino giorno per giorno in questa Via Crucis, fino ad oggi ancora non abbiamo incontrato il Cireneo.
E' tutto assurdo quanto sta succedendo, la situazione dei nostri cari è drammatica, e lo Stato per noi nulla fa e non stanzia neanche un centesimo, ma come si fa? com'è possibile che tutto ciò possa accadere, nel 2009 nell'era della globalizzazione, nell'era in cui si fa tanto per annullare quanto di ostantivo per i Diritti Umani, eppure queste storie pare non interessino nessuno.
Cosa dobbiamo fare noi familiari? siamo alla disperazione. E' giusto vedere in tv sempre trasmissioni fatte per questioni e problemi di stranieri in Italia, ma perchè mai una volta una trasmissione per noi? Chi siamo noi, chi sono i nostri cari detenuti all'estero? a quanto il nostro Parlamento farà suo questo problema e risolverlo per quanto possibile?
Falcone Giovanni

Nessun commento: