11 aprile 2009

continuo a riflettere

Sono a Castellaneta (TA) dove vivono le mie sorelle e i miei genitori perchè abbisognevoli di assistenza, era da un pò che non venivo, il continuo muovermi in questo ultimo periodo (per fortuna) mi ha costretto a questo, è stato bello rivederli, ma vi giuro che avevo un groppo in gola pensando al fatto che questa mattina mi è stato rifiutato un colloquio con Angelo, che contrasto, sono momenti duri. Ma nonostante quanto anche scritto nel precedente post, nel tardo pomeriggio sono andato alla Chiesa dei Francescani, qui vicino, come faccio sempre, ogni volta che vengo. Mi sono seduto e pregato, pregato tanto e chiedendo a Gesù il perchè, il perchè di tutto questo. Come vedete la Fede c'è ancora, ma proprio vi giuro di non sapere fino a quando potrò resistere, perchè l'abbandono e l'indifferenza è grande e mi pesa tanto, vi giuro l'assistenza Spirituale mi manca tantissimo, ma nonostante tutto, anche se da me tanto pubblicizzato questo, non interessa a nessuno, non interessa al parroco del mio paese e non interessa al Vescovo della Diocesi e non interessa a tutti i preti con i quali mi sono confidato, i quali adducendo a scusa il non voler fomentare ulteriormente le polemiche, nulla fanno.
Io continuo a sostenere che un prete deve sempre e comunque andare dove c'è richiesta di preghiera, ascoltare e obbedire a questo richiamo, obbedire solo ed esclusivamente al dettame di Nostro Signore e da quanto scritto nei Vangeli e nella Sacra Bibbia. Non possono sottomettersi ai divieti di sua Eccellenza.
Prego il Signore che non mi abbandoni e aiuti Angelo e tutti quelli che soffrono e dimendicati dagli uomini, tutto quello che interessa me è questo, vederli a casa e poi se giusto chiamarmi a Lui per rispondere di quanto da me fatto nella mia vita, solo a Lui devo dar conto e non a uomini immondi che indossano l'abito talare indegnamente e solo per scopi personali e non altro. Falcone Giovanni

Nessun commento: