7 febbraio 2009

Quanta tristezza e disperazione nel mio cuore, oramai sono forse 4 mesi che non sento Angelo, ma neanche i signori dell'Ambasciata, non so come sta, cosa fa ma forse è meglio dire cosa gli fanno, nulla silenzio assoluto, il peggio è che non interessa a nessuno, continuano i mei contatti con giornalisti e politici, nulla, non c'è nessuna differenza tra le 2 categorie, io penso che se questa gente fosse trattata da un anatomopatologo, non troverebbe nulla all'interno della loro cassa toracica. Quello che più mi fa specie è che per la maggior parte sono padri di famiglia, cattolici ferventi, almeno da quello che si sente in TV.
Posso solo dire e oramai ne ho la quasi totale certezza, che provo solo dello schifo a tutto questo e vergogna. mi dicono: Giovanni stai calmo, non esagerare aspetta, pazienta, rispondo cosa? a chi? sono quasi 2 anni, nulla è sempre come il primo giorno, silenzio e menefreghismo, , secondo costoro dobbiamo assoggettarsci ai loro sporchi voleri, fare silenzio e subire, be io non intendo farmi sodomizzare da costoro, chi ne ha voglia lo faccia, chi vuole essere silente, lo faccia, io no, mi vergogno solo all'idea.
Il problema dell'Italia oggi secondo me è proprio questo, in tutti questi anni ci hanno ridotti al silenzio, non esiste destra o sinistra, sono tutti figli della stessa madre, l'auto esaltazione della propria personalità.
A livello giornalistico nuilla cambia, quelli sul mercato, almeno chi comanda sono assoggettati ad un padrone, ma anche chi subalterno non è da meno, con la scusa della costrizione nulla fanno, a costoro voglio ricordare tutti i giornalisti, loro colleghi, che ancora oggi pagano con la vita per il loro coraggio.
Cosa siamo diventati tutti?, dove è fimita la nostra storia di guerrieri, sempre pronti a morire per un ideale?
Tutti i giorni nei TG nazionali si sentono sproloqui, si parla di tutti. io è 2 anni che provo a conttare che potrebbe interessarsi agli ITALIANI DETENUTI ALL'ESTERO, nessuno vuole occuparse, per nessun motivo, ripeto da sempre, sono padri che ammazzano i propri figli.
Pensate che addiruttura al mio paese hanno più paura di un prete che del Maresciallo dei Carabinieri, già perchè anche costoro hanno subito la loro metamorfosi, in negativo.

5 commenti:

stefania fedele ha detto...

belle parole, ma come al solito rimarranno al vento ,...un vento amaro che sa di tristezza e solitudine,Io mi sento un verme dato che non riesco a fare nulla per aiutare questa famiglia distrutta,...io che sono una senza nome, senza potere,...ma poi penso che chi dovrebbe vergognarsi, sono altri,...altri che sono al calduccio nelle loro case, con uno stipendi che solo con un terzo di esso, ci mangerebbe molta povera gente. ho il sospetto, ma non voglio crederci , che quest'uomo e parlo del papa' di Angelo, finira' per fare un gesto che non oso immagginare, lui che da anni porta avanti una lotta da solo e senza aiuti, ha capito tutto, siamo in un paese di cacca senza vergogna, senza dignita', e lui sa, che solo allora, si mettera' in moto la macchina dei potenti, ma non per questa famiglia, ma per pararsi il sedere e per ancora una volta farsi pubblicita' sulle spalle di noi poveri illusi che ancora gli diamo conto. Per quello che vale, Giovanni non sei solo,...ma anche io come te ,..sono inerme. Ti do un consiglio, fai un video, invialo a piu non posso a persone che contano, quelle di cui parlavo prima, fai un video solo dei tuoi occhi,... fissi, e chiedi loro se mai ne avranno il coraggio, di fissarli,...di non distogliere il loro sguardo per dieci minuti......ma so gia' che non ce la faranno. Per quello che vale questo mio grido e appello vi dico...VERGOGNATEVI

Anonimo ha detto...

mi scusi se le faccio i conti in tasca :
- visto per l'india.... euro 50
- autobus matera roma andata e ritorno ...... euro 120
- aereo roma - delhi andata e ritorno con emirates... euro 500
- autobus delhi - nahan andata
e ritorno... euro 30
- vitto e alloggio per 30 giorni
a nahan..... euro 300
totale, tutto compreso per
30 giorni di cure a suo figlio
in loco... EURO 1000
Lei ha conosciuto moltissima gente,
chi ha scritto una canzone, chi ha fatto una interrogazione in parlamento, chi ha organizzato una veglia, chi un banchetto, chi l'ha invitata in televisione, chi parla di lei nei propri blog. Tra tutte
queste persone deve solo trovarne 20 che siano disposte a mettere 50 euro per la sua causa. Per 30 giorni di supporto psicologico, 30 giorni di cure medicinali continuative,30 giorni di integrazione alimentare. 30 giorni
di importantissimo contatto con suo figlio.Io sono certo che lei non avrebbe problemi a reperire questo denaro. io metto i primi 50 euro, pero' entro due settimane
la voglio sapere su un aereo per delhi. mi scusi la franchezza,
ma come lei, mi piace essere diretto, e lei con il suo blog e' riuscito a farmi sentire parte in causa nella sofferenza di suo figlio e quindi mi sento quasi in
diritto di cercare di capire se ci sia un'altra ragione oltre a quella finanziaria per non recarsi a trovare angelo.
quando sara' pronto a partire mi scriva e mi comunichi dati per il
bonifico della mia quota che effettuero' immediatamente.
email : brunograsso@yahoo.com
cordiali saluti

Giovanni Falcone ha detto...

La ringrazio per i conti che ha fatto, molto precisi, ma veda il problema non è solo quello, intanto dove si trova adesso non so se riuscirei a vederlo , visto che anche l'Ambasciata e avvocati hanno problemi, nel senso che per ogni visita e colloquio deveno presentare domanda preventiva e aspettare, aspettare, aspettare, pensi che la Deputata che ha dichiarato di andarlo a trovare ancora sta aspettando una risposta. Ma poi, tutto giusto quello che ha scritto, ma se io vado, qua chi porta avanti il tutto? perchè non c'è nessuno che porti avanti quello iniziato e tutto finirebbe in breve tempo. Comunque grazie, questo è un problema già affrontato, la contatterò personalmente. Falcone Giovanni

Anonimo ha detto...

mi scusi ma ho sbagliato
a digitare il mio indirizzo email
quello corretto e' :
xbrunograssox@yahoo.com.
per quanto riguarda la sua risposta, mi rendo conto di aver parlato senza conoscere appieno la situazione e le problematiche, quindi per quanto io comunque ritenessi e ritenga piu'
importante la visita a suo figlio piuttosto che la continuita' di questo blog, mi scuso con lei e comunque le rinnovo la mia disponibilita' di aiuto nel caso dovesse decidere di recarsi in india.
cordiali saluti

Luciano Ardoino ha detto...

Caro Giovanni,
ho ricevuto la canzone che hai dedicato ad Angelo e ho letto il messaggio di Bruno Grasso. Preciso che sarò sempre al tuo fianco, in qualsiasi decisione tu prenda, anche solo per portarti quel bricciolo di serenità che possa aiutarti a superare questi brutti momenti.
Devo però riconoscere che Bruno ha ragione. Mettiamoci in contatto con l'Ambasciata di Delhi ed organizziamo il tuo viaggio.
Da la potrai, tramite internet e mettendoci in contatto, indicarmi il da farsi. Credo che potremo mandare avanti il tuo lavoro senza problemi.
Bruno è stato saggio a darti questo consiglio che speravo potesse avvenire a breve.
Per le quote necessarie ci sentiamo al telefono.
Ciao e, ti prego, buon viaggio!
luciano ardoino