16 gennaio 2009

Comunicato Stampa On. ZAMPARUTTI per Interrogazione Parlamentare 15.01.2009

CASO FALCONE: ZAMPARUTTI (RADICALI-PD), COSA STA FACENDO IL NOSTRO MINISTRO DEGLI ESTERI?

Roma, 15 gennaio 2009

“Cosa sta facendo il governo italiano, tramite la proprie rappresentanze diplomatiche, per tutelare e assistere il cittadino italiano Angelo Falcone, verificare le attuali condizioni di detenzione e il rispetto in esse delle regole minime internazionali sul trattamento dei detenuti e perchè siano, in particolare, immediatamente assicurati regolari contatti, anche telefonici, del detenuto coi suoi familiari?” E’ quanto ha chiesto Elisabetta Zamparutti, deputata Radicale eletta nelle liste del PD, in una interrogazione al Ministro degli Esteri Franco Frattini presentata oggi sul caso del ragazzo lucano in carcere in India.
La deputata eletta in Basilicata ha chiesto anche al ministro “cosa intende fare nei confronti delle autorità indiane per eventuali violazioni di norme basilari di diritto internazionale che si siano verificate al momento dell’arresto, del processo e della detenzione di Angelo Falcone, considerato anche che tali norme non solo tutelano i diritti del signor Falcone ma sanciscono anche precise prerogative, diritti e doveri del nostro Paese.”
Nell’interrogazione, Elisabetta Zamparutti, ricorda che “quando è stato arrestato, Angelo Falcone sarebbe stato trattenuto in una caserma per circa 24 ore e interrogato dalla polizia senza la presenza di un avvocato nè di un interprete e non gli è stato concesso di telefonare all'Ambasciata Italiana a Delhi per avvisarli di quando succedeva.” Inoltre, continua Zamparutti, “a seguito della condanna, Angelo Falcone è stato trasferito in altro penitenziario nello Stato dell'Himachal Pradesch senza che le Autorità indiane abbiano avvisato l'Ambasciata italiana del trasferimento e, allo stato attuale, il Direttore del penitenziario non autorizza contatti telefonici tra Angelo Falcone e i suoi familiari in Italia.”
E’ la seconda interrogazione della deputata Zamparutti sul caso di Angelo Falcone, “un caso emblematico di una situazione che vede migliaia di italiani detenuti all’estero e che sono praticamente abbandonati dal governo italiano.” Elisabetta Zamparutti, che ha in programma di andare a trovare presto Falcone in India, ha annunciato anche la presentazione di una proposta di legge sul gratuito patrocinio di cittadini italiani processati all’estero che non siano in grado di sostenere le spese legali.

Nessun commento: