25 dicembre 2008

Pensieri Ardoini di Natale

Caro Giovanni,
un grande augurio di felice Natale anche se è normale che il tuo/vostro non sarà certo come quello di un genitore qualsiasi che lo trascorre con i propri figli.Lasciami aggiungere, caro Giovanni, lo stupore, la pena e tutto il mio disprezzo per quei "galantuomini" che seduti sulle poltrone del potere e nelle varie stanze dei bottoni, si sono lodati, soprattutto nei momenti elettorali, del loro interesse o prosopopee varie per la risoluzione di tutti quei casi di cui hanno discusso davanti a telecamere o microfoni. Lasciando invece poi il nulla! Come nulla è la loro esistenza e nulla sarà quello che tramanderanno ai propri figli o a stolti ed interessati sostenitori politici di cui mi schifo della forma parassitaria.A differenza di te, Giovanni, che con la tua personale lotta hai lasciato e continui a tracciare un solco indelebile che ti onora agli occhi dei giusti e di tutti coloro che come te soffrono questo totale assenteismo dello stato nei confronti dei cittadini solo un po più sfortunati.A te il mio più grande augurio!Luciano Ardoino
25 dicembre 2008 19.26

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao Giovanni. mi è strano fare gli auguri a un uomo dipserato ma forse anche dei miei auguri hai bisogno. spero che il prossimo anno venturo sia più meglio di questo passato. spero pure che l'aggravio di pena non c'è stato ma come mai avevi questa timore? ti abbracio e non mollare mai!!!

Giovanni Falcone ha detto...

purtroppo non è un timore, ma un fatto concreto, è depositato e accettato dalla Corte una richiesta appello contro la sentenza da parte della pubblica accusa, cioè lo Stato Himachal Pradesch e la data del 26 forse è saltata ma si terrà, chiaramente se fanno loro appello è solo per un aggravio, tranne da vedere cosa ne pensa il giudice, speriamo bene. Giovanni falcone