2 dicembre 2008

IL CASO PARLANTI

Dall'amico Carlo Infante

Italiano detenuto negli Stati UnitiIl legale: appello al ministro Frattini
Chiesta l'attivazione dei canali diplomatici per verificare la possibilità di riaprire il processo di Carlo Parlanti, programmatore di Montecatini Terme, detenuto dal 2005 in California. In un appello al ministro degli esteri Franco Frattini il difensore di Parlanti ha chiesto la revisione del caso, che riuscirebbe a dimostrare l'innocenza del suo cliente
Montecatini, 2 dicembre 2008 - Si apre uno spiraglio sulla possibile riapertura del processo di Carlo Parlanti, il fisico analista programmatore di Montecatini Terme, detenuto dal 2005 in California per scontare una condanna a 9 anni di reclusione per stupro. In un appello al ministro degli esteri Franco Frattini il difensore di Parlanti ha chiesto l'attivazione dei canali diplomatici per verificare la possibilità di chiarire la vicenda legale del suo cliente.
'Un tale richiesta si fonda sulla certezza che, laddove il processo a Parlanti potesse essere sottoposto a revisione, egli potrebbe dimostrare la sua innocenza'. Queste le parole del nuovo legale Carlo Lipera, in difesa del suo cliente, che dal carcere ha sempre respinto le accuse, in quanto le ritiene frutto di una vendetta personale Rebecca White, ex fidanzata che lo ha accusato. L'uomo era stato arrestato dalla polizia tedesca con un mandato di cattura internazionale nel luglio 2004. Era rimasto incarcerato in Germania per un anno, poi trasferito in California.
http://lanazione.ilsole24ore.com/montecatini/2008/12/02/136644-italiano_detenuto_negli_stati_uniti.shtml

Nessun commento: