22 dicembre 2008

22 dicembre 2008

Oramai ci siamo, fra pochi giorni è Natale, la navità di nostro Signore Gesù, venuto tra noi per portare pace, concordia e serenità, si è sacrificato per noi, ma inutilmente, così come 2000 anni fa nulla è cambiato, siamo rimasti uguali con tutti i difetti che, paure, ininmicizie, gelosie, voglia di arrivare a tutti i costi, con nella mente e nel cuore solo una cosa, il dio danaro, punto di arrivo per i poveri (in maggioranza) punto di forza per chi ne ha tanto, da non sapere cosa farne, non permettendo a nessuno di arrivare al loro pari, a tutti costi, sì perchè per questa gente conta solo di essere solo loro a dover decidere della vita delle masse striscianti ai loro piedi.
Lo stesso vale anche oggi per i nostri cari prelati, Farisei e Scribi moderni, che si comportano uguali ai loro pari di 2000 anni fa, speriamo e auspichiamo che anche oggi come allora possa venire il Messia e scacciarli dai Templi che occupano impunemente.
E' sotto gli occhi di tutti, dediti a tutto tranne che a portare la parola del Signore, amore, pace, concordia, serenità, carità, perdono, misericordia, gente che ha fatto della chiamata il loro busniss.
E, in prima linea a soffrire di tutto ciò insieme a tantissimi per altro, ci siamo noi le famiglie in Italia dei 3000 “desaparecidos”, nell'abbandono totale, silenzio tombale.
A nessuno, a tutti i livelli e di ogni stato e grado interessa della vita di queste 3000 persone, cittadini Italiani abbandonati e dimenticati volontariamente dallo Stato, da quello Stato padre che ne dovrebbe garantire della vita, libertà, Diritti Civile e Umani e invece no e non mi stancherò mai di gridare e denunciare tutto questo scempio e disumanità, violazione giornaliera di ogni Legge Nazionale e Internazionale, ma non solo abbandonati dallo Stato, stessa denuncia vale per la Chiesa. In questi 2 anni almeno per me si è allargato sempre più il fossato che mi divide da Lei, questo grazie ai prelati che mi dovrebbero stare più vicini, cose anche queste denunciate da sempre, sia sui giornali e nelle varie interviste da me rilaciate a radio, tv e giornali e per questo mai nessuno ha avuto il buon senso e coraggio di smentire quanto da me denunciato, questo dimostra quanto è vero quello da me detto e scritto da sempre.
Ritorno sempre a denunciare che in Italia ci si occupa di tutti, animali, rom, stranieri clandestini assassini in Italia solo per delinquere (e ribadisco che assolutamente lungi da me il razzismo) e di qualsiasi altra cosa, tranne dei 3000. E' di oggi ancora la notizia sul tg studio aperto, della notizia che Rudy Erman Guede, condannato in primo grado per l'uccisione della studentessa inglese Meredith Kercher avvenuto a Perugia, passerà in carcere il suo 2° Natale e che scrive poesie, anche Angelo nel carcere in India sta trascorrendo il 2° Natale, ha scritto poesie http://giovannifalcone.blogspot.com/2007/12/angelo-dovve-sei.html
e fatto un quaderno di disegni(che pubblico sul mio blog) con i quali ha descritto il suo stato d'animo, come sicuramente altri cittadini italiani detenuti come lui, ma nessuno mai se né accorto o ne abbia mai parlato. E' questa la mia denuncia di sempre, PERCHE'?
Aveva forse ragione colui che ha dichiarato che questi sono la vergogna del paese? Perchè hanno commesso delitti da vergognarsi? Certo potrebbe essere, ma allora dico perchè difendere Caino?, perchè allora continuare a parlare di questi stranieri che in Italia hanno commesso e continuano a commettere giorno per giorno delitti ancor più efferati? Perchè di questi si può parlare e dei nostri figli no? Perchè non creare clamore e costringere gli uffici e organi competenti ad andare a controllare e investigare per addivenire alla verità? Non dimentichiamo che in tantissimi gridano la loro innocenza, inascoltati, è solo un abbaiare alla luna? Come altre volte ho detto con la verità si salverebbe non solo l'onore dei ragazzi ma anche della madre Patria. Non mi stancherò mai di denunciare tutto questo al Presidente della Repubblica, del Consiglio, del Senato e della Camera, ma anche a sua Santità Benedetto XVI per quanto riguarda la Chiesa.
Chiedo l'aiuto di tutti a che si ponga fine a questa che è razzismo all'incontrario, cioè contro noi stessi.
Cosa darei per saper scrivere ancora di più, così da inondare di articoli giornalmente sulla questione e dare meglio il senso di quanto sta succedendo.
ESPRIMO I MIEI AUGURI A QUANTI, PER OGNI MOTIVO SONO DETENUTI NEL MONDO COSTRETTI IN VIOLAZIONE DI OGNI CODICE DI DIRITTO INTERNAZIONALE, VIOLATI NELLA COSA PIU' SACRA CHE CI SIA, LIBERTA' DI VIVERE INTERAMENTE LA PROPRIA VITA .
A tutti la lettura del Salmo 7: “una volta che tu ci hai creati nemmeno tu puoi negare Signore, il diritto dell'innocente e al giusto di gridare. Anche se tu trovi macchie perfino negli Angeli, sei tu a dire: “discutiamone pure”.
Giovanni Falcone

Nessun commento: