11 novembre 2008

A Max




Grazie Max, grazie per tutto quello che fai e scrivi per far conoscere queste storie assurde ma purtroppo reali. Roba non credere, sono andato sul tuo blog che ho provveduto a linkare e invito tutti a leggerti, specie i ben pensanti e dotti in cattedra, coloro che sanno tutto di queste triste storie, ma preferiscono far finta di niente, tanto per stare a posto con la coscienza.
E i diritti dei cittadini? quelli non interessa nessuno.
E sì che sono in tanti a girare il mondo in missione, tutto a sbafo, incontri ufficiali, giornate di incontri blasonati e serate di gala, ma mai nessuno che si sia degnato di andare nelle favelas di Bahia o in qualsiasi altra parte dell'America Latina o del Nord, ma dovunque ci sia un cittadino Italiano. Che dire poi di quel popolo di desaparecidos "gli appestati" come li ho battezzati, per quelli poi ancora peggio, non solo dimenticanza ma anche disprezzo.
La domenica e feste comandate poi tutti in Chiesa a fare gara per mettersi in mostra con i loro sommi sascerdoti come tanti Farisei, ma verrà il giorno del Giudizio.
Cosa darei per essere ancora con delle persone come sopra nelle foto, gente magnifica, stupenda e cosa rara umana che pur non avendo nulla o poco, quel poco lo divideva o se ne privava. Meditate. Falcone Giovanni


Nessun commento: