22 novembre 2008

Condanna per maltrattamento animali

Dal TG5 di oggi, condanna esemplare per un cittadino romano che, andato in vacanza ha abbandonato in casa il suo gatto, una mansarda di Roma privo delle condizioni seppure minime di sopravvivenza arroventata dal sole del mese di agosto. Nonostante il proprietario fosse stato avvisato dai vicini dei miagolii disperati dell'animale lasciato senza cibo nè acqua, il proprietario non ha avuto nessuna intenzione di rientrare. Quando le forze dell'ordine sono entrate il gatto era agonizzante e a nulla sono servite le cure dei veterinari intervenuti.
L'accusa è stata di maltrattamenti e uccisione di animale, il proprietario è stato giustamente condannato a 3 mesi reclusione.
Gianluca Felicetti, Presidente della LAV ha dichiarato: Gli animali dalla Legge sono stati considerati Esseri Viventi con tutti i Diritti Civili e Giudiziari, sono sempre più i cittadini che non più silenti continuano a denunciare maltrattamenti.
Quanto sopra mi trova daccordo in tutto, ho il massimo rispetto per gli animali, ho sempre avuto in casa cani, gatti, acquari, canarini, Angelo addirittura ricordo che aveva un piccolo pitone che portava sempre con lui. Ancora oggi a casa c'è il vecchio e fido Argo e il gatto di Angelo, Noè, che aspettano il suo ritorno a casa.
E' solo che voglio far rilevare come in Italia ci si occupa di tutto, una Legge per tutto, e per tutte le feste, articoli e servizi televisivi in gran quantità tranne che per i 3000 dimenticati, i desaparecidos, gli appestati come li ho definiti, tutti quegli Italiani detenuti nel mondo.
Esseri umani senza Diritti, relegati ai margini della Società cosidetta civile e non c'è colore politico che tenga, sembra un tacito accordo, si perchè in circa 2 anni ho interpellato e interessato tutti i partiti politici e i loro rappresentanti, fino ad oggi nulla, il silenzio totale.
E si che tante sono le Leggi Internazionali, le incheste e ispezioni fatte in Italia, anche da parte dell'ONU (è di questi giorni in Italia di una Ispezione di suoi funzionari in alcune carceri italiane:
Vorrei vedere se tutti i cittadini, alla pari di come fanno per gli animali e cioè non restassero più silenti, come ha dichiarato il Presidente della LAV e denunciassero i casi dei cittadini Italiani detenuti all'estero, come io sto facendo, cosa succederebbe? Falcone Giovanni

Nessun commento: