24 ottobre 2008

Luca Zanotti, il giovane di Santarcangelo di Romagna accusato di

(ANSA) - RIMINI, 24 OTT -
È arrivato a casa a Santarcangelo intorno alle 16, dopo essere giunto in Italia questa mattina alle 8,30 con il traghetto proveniente da Patrasso in Grecia. Luca Zanotti, il giovane di Santarcangelo di Romagna accusato di spaccio di droga in Grecia, è di nuovo a casa. Rinviato a giudizio per il 16 dicembre prossimo e uscito dalle carceri elleniche - dove era stato rinchiuso dopo l' estradizione del settembre scorso - su versamento di una cauzione di 10.000 euro, ha potuto così riabbracciare parenti ed amici, a cominciare dal fratello Matteo e dal padre Paolo con cui ha compiuto il viaggio di ritorno a casa. Luca venne sorpreso dalla polizia greca nel 2005 con 20 grammi di hascisc. Incriminato per 'traffico internazionale di stupefacentì ha subito, appunto, l'estradizione. Il padre ha raccontato queste ultime settimane vissute con grande sofferenza, ma ieri anche con sollievo, dalla famiglia Zanotti: "Il viaggio è andato bene, ci sono stati lunghi silenzi tra noi, ma abbiamo anche parlato tanto. Fra poco andremo a trovare il sindaco di Santarcangelo Mauro Vannoni che si è speso tanto per noi, insieme a tutta la popolazione della nostra cittadina che voglio ringraziare. Così come voglio ringraziare il nostro avvocato Zaina e l'ambasciatore italiano in Grecia per il loro impegno". Luca ha trascorso cinque settimane in carcere. Cosa ha raccontato? "Ha detto che non è stata un'esperienza del tutto negativa e che lo hanno trattato bene. Dopo aver trascorso qualche giorno nel posto di polizia, fortunatamente l'intervento delle autorità diplomatiche ne ha consentito il trasferimento in un carcere dove era in cella con detenuti greci che, tanto per dirne una, ci tenevano molto alla pulizia. Infatti non l'ho trovato nè dimagrito nè provato più di tanto, anche se gli mancavamo noi e gli amici, oltre naturalmente alla libertà". (ANSA).

3 commenti:

stopdrug ha detto...

storia triste...

Mister X ha detto...

ciao, molto interessante il tuo blog, sarà che tratto anch'io il sociale, cmq complimenti.
Posso proporti lo scambio di link?
A presto!!

Giovanni Falcone ha detto...

Grazie stopdrug, sono stato a dare un'occhiata al tuo blog interessante, bella lotta, spero quanto prima poterci sentire e contattare, anche a te mister x ok, tutto va bene per me bisogna unirsi per poter fsr sentire alta la nostra voce per aiutare che soffre e non riesce a difendersi e farsi sentire. E' 2 mesi che non mi fanno parlare con mio figlio alla faccia delle Leggi Internazionali e del diritto alla Vita. Giovanni Falcone nel mio profilo trovate come contattarmi