2 settembre 2008

Voglio rispondere al commento di Marina al mio post precedente, intanto ti saluto e ringrazio per tutto quello cha stai facendo, è bello conoscere ragazzi giovani come te tanto attenti e interessati e altruisti, perchè poi al di là dei problemi che si possono avere, perchè tutti ne abbiamo di ogni genere, importante è sentire la solidasrietà della gente, che è la benzina che ti fa andare avanti giorno per giorno. Io continuo a dire che anche un semplice commento su un mio post per me è una carica, una piccolissima parte di uranio arricchito che mi da tantissima carica. A chi legge poi, cioè chi dovrebbe fare e non fa, una volta sorride, due volte, tre volte ma quando si accorge che continua da parte di tanti allora state sicuri che incomincia a ragionare sulla cosa e a prendere decisioni, perchè sa che arriverà il giorno che ne dovrà darne conto.
Io l'ho sempre detto e ne sono cosciente che se fosse stato un loro figlio o di un loro amico o di un pezzo grosso della Finanza tempo 1 mese e tutto si sarebbe risolto.
E' anche vero che, come dici tu anche in Italia ci sono le Caste, è stato dichiarato da qualche politico in occasione dell'arresto di Del Turco e io ho fatto degli articoli su questo. Siamo noi che dobbiamo prendere coscienza di ciò, è vero di noi nessuno si occupa, oggi sono stato ancora una volta bistrattato dalla politica, e va bene, tentiamo ad andare avanti.
Visto che adesso iniziano le trasmissioni, perchè non inondare di e-mail le loro redazioni e pretendere l'interesse verso i nostri ragazzi come ne hanno avuto per gli stranieri in Italia? Sul mio blog potete trovare tanto materiale da poter proporre in termini di fatti e Leggi e Convenzioni Internazionali, proviamo.
portaaporta@rai.it - ballaro@rai.it - segreteriamentana@mediaset.it - ottoemezzo@la7.it - mimandaraitre@rai.it - ne mancano ancora, provate voi a trovarne, scrivere e pretendere una trasmissione a tema, indicando i miei estremi, io è da tanto che già gli scrivo. Nella speranza che altri non si appropriano anche di questa iniziativa.
Ancora, riallacciandomi al post precedente facevo una riflessione, beninteso non ho la pretesa di essere nel giusto, guai a pensarlo, però il tarlo continua a lavorare, ricordo un paio di trasmissioni ai tg già da qualche anno, ad esempio per la premiazione dei cavalieri al merito del lavoro, non ricordo mai di aver sentito che sia stato premiato un contadino diciamo delle montagne della Basilicata o dell'Emilia o della Sicilia, o Valle d'Aosta, o Marche ma anche un manovale, muratore, fabbro, panettiere e tutti questi lavori umili ma tanto utili all'economia Italiana. Sono sempre industriali o potentati della finanza o altri che contano, possibile che lavorano solo loro in Italia? Spero che voi riusciate a trovare in internet gli elenchi dei premiati di questi ultimi anni per vedere se mi sbaglio, sarebbe utile. Giovanni falcone

2 commenti:

Nathan 2000 ha detto...

Carissimo sig. Falcone... so che non serve a molto, ma le esterno la mia solidarietà ancora una volta. Il problema fondamentale del nostro paese, in effetti, è quello di avere figli e figliastri. Una volta ho sentito dire che La Farnesina si comporta, nei confronti dei cittadini italiani, allo stesso modo in cui i cittadini italiani si comportano nei confronti delle istituzioni... Sarà vero? Io credo che, in parte sia vero! Non siamo una nazione nel vero senso della parola; siamo un paese, un grande paese ma con un che di anarcoide che è in tutti noi. I risultati si otterranno soltanto se un congruo numero di cittadini di questa Repubblica, si mobiliterà per i problemi dei suoi "figliastri" detenuti all'estero. Non so se il mio è un discorso disfattista o meno; so soltanto che ci sarebbe il bisogno che i cittadini onesti e laboriosi di questo paese (da destra a sinistra) fossero un unico corpo per pungolare una classe dirigente che, mi perdoni la franchezza, dimostra una totale strafottenza nei confronti dei "figliastri".
Un saluto e a presto (la leggo quando il lavoro e la mia prole mi lasciano un po' di tempo).

Anonimo ha detto...

proviamo anche qui http://www.iene.mediaset.it/segnalazioni.shtml