7 luglio 2008

http://www.abbandonatiallestero.it.gg/

Cara inkazzata, approvo e sottoscrivo tutto quello da scritto nella dedica del tuo sito qui sotto riportato, vedi non tutto è fatto per nulla, a forza di insistere qualkcosa si ottiene, dobbiamo continuare su questa strada, capisco che è dura, lo sto provando anch'io come te sulla mia pelle, ma non demordo fino a che una goccia di sangue scorrerà nelle mie vene o almeno fino a quando io non deciderò di interrompere questo flusso solo ed esclusivamente come ultimo atto di protesta verso le cosidette Istituzioni che tutto fanno, come dovrebbero, tranne che occuparsi dei problemi dei cittadini e tenere alto e saldo la bandiera della patria e far rispettare in tutti i modi e sedi competenti, e non c'è colore che tenga, pensa io da tutta la vita di oggi A.N. prima M.S.I. e sono stati gli unici che mai si sono degnati di una telefonata, e che dire della Chiesa, o meglio è giusto dire dei suoi uomini a tutti i livelli, dico uomini perchè questo solo sono con tutti i se e i ma. Non voglio più parlare di Prelati di tutti i livelli della loro catena di comando che come ho sempre detto o me glio come Gesù ha detto: "occupano indegnamente la Casa del Padre Mio per i loro affari" e come lui ha fatto scacciandoli, così oggi noi dovremmo fare:
VERGOGNATEVI TUTTI LAICI E RELIGIOSI
di seguito la pagina dedica dell'inkazzata tratta dal suo sito, Giovanni falcone
Questo sito è dedicato a mio figlio di 9 anni ,uno dei tanti italiani Abbandonati all’Estero, un bambino che non ha mai potuto usufruire dell’assistenza sanitaria Italiana perchè iscritto all’ AIRE,
un bambino che paga l’assistenza sanitaria anche nel paese estero dove risiede, un bambino che paga da tutte le parti. Un bambino che non ha mai ricevuto un libro d’italiano dal Consolato, che non ha mai avuto la possibilità di frequentare una scuola italiana all’Estero e nonostante tutto ha mantenuto la sua italianità ( i valori, la cultura,la lingua e le tradizioni) grazie ai suoi genitori (anche se mio marito è extracomunitario) ,non certo grazie alle Istituzioni.Un bambino che vive in una città dove c’e’ l’Istituto di cultura Francese e Spagnolo, una scuola Americana ,dove gli stranieri che vivono li’ hanno una parte attiva e rappresentativa , noi italiani invece dove siamo? Solo a scaldare le poltrone.Questo sito è dedicato anche a me e a mio marito ed è una denuncia delle discriminazioni che abbiamo subito da parte delle Istituzioni Italiane dall'inizio del nostro fidanzamento fino al nostro matrimonio che dura da 9 anni (sarebbero di piu' se non fosse che sposarsi risulta un'ardua impresa). Questo sito è dedicato anche agli Italiani nel Mondo che vengono trattati come merde da persone pagate dai contribuenti che dovrebbero assisterci e supportarci é invece ci trattano come pezze da piedi. Non spero di ottenere grandi cose da questo sito se non una grande denuncia collettiva della situazione catastrofica in cui ci troviamo. E’ non mi aspetto neanche grandi cambiamenti proprio ora in cui il paese è allo sbando e allo scatafascio. Non sono nè di destra , nè di sinistra , sono solo
ink@zz@t@. Prevedo che ABBANDONATI ALL’ESTERO comporterà un lavoro immane di ricerca ,piu’ cerco e piu’ trovo, piu’ trovo è piu’ resto sconvolta è piu' mi rendo conto che non sono l'unica ad affrontare problematiche diverse da sola con l'aiuto delle mie capacità. E’ un lavoro che svolgo gratuitamente ,utilizzando parte del mio tempo ,con la speranza che da qualche parte nel mondo la situazione possa cambiare e migliorare per almeno alcuni di noi.
Non mi assumo nessuna responsabilità (a parte i miei interventi) riguardo ai commenti utenti e contenuti del sito che sono recuperati dal Web con fonte citata.
Aspetto i vostri contributi, partecipate numerosi.
PER CONTATTARMI :inkazzata13@yahoo.it

Nessun commento: