28 giugno 2008

ALLA FARNESINA 26.06.2008


Il 26 c.m. sono stato convocato alla Farnesina, a colloquio con il Direttore Generale per gli Italiani all'Estero e le Politiche Migratorie, dott.ssa Carla ZUPPETTI. Presenti al colloquio la dott.ssa ARMELLIN che già da tempo segue la vicenda di Angelo. Si è trattato di un colloquio sollecitato dal Ministro Frattini a seguito delle Interrogazioni dei Senatori Latronico e Chiurazzi, oltre la Sottosegretario Stefania CRAXI alla quale avevo scritto personalmente inviandoLe anche tutta la documentazione in mio possesso.
E' stato un colloquio chiarificatore, da parte mia ho subito voluto far presente che allo stato non mi occupo solo del caso di Angelo ma anche degli oltre 3000 cittadini Italiani detenuti nel mondo di cui poco si sa se non per quando riusciamo a far conoscere io e Katia Anedda. Il problema oramai è un problema Sociale di cui la politica deve farsi carico e tentare di risolvere nei modi consentito dalle Leggi locali e Internazionali. Altresì ho fatto presente secondo me le azioni Legislative che servono a tale scopo. Insomma, molto modestamente ho tentato di rappresentare le nostre difficoltà e le aspettative. Da parte loro è stato fatto presente quanto fin qui fatto. Mi rendo conto che oltre certi limiti non possono andare ed ecco a cosa servono le azioni Legislative da attuare, insomma è tutto nelle mani del Parlamento. Tra i casi di cui ho parlato c'è stato quello di Ivano, anche lui in India in una situazione Sanitaria drammatica, ma di ciò ne parlerò più specificatamente nel prossimo post. Falcone Giovanni

Nessun commento: