22 marzo 2008

PASQUA 2008

Ieri sera abbiamo rivissuto dopo 2008 anni la Passione e Morte di Nostro Signore Gesù Cristo sulla Croce, condannato a morte da noi peccatori incalliti. Nonostante il passare del tempo nulla cambia noi continuiamo a peccare imperterriti, ma anche dall'altra parte le cose non è che vadano meglio, i moderni Farisei e Scribi sono sempre in aumento ma anche i nuovi Caifa e Anna. Siamo tutti insieme in quel girone infernale che prima o poi ci condurrà alla dannazione eterna, al giusto giudizio di Dio Padre, alla stregua di Sodoma e Gomorra. Non ho la pretesa, con questi miei scritti di dimostrare nulla se non che anche degli umili cittadini di strada conoscono in parte e a modo proprio le Sacre Scritture e che non intendono essere sottomesse, soggiogate o meglio come mi è stato detto di chiedere sempre e per tutto. Noi dovremmo essere accompagnati nel nostro cammino Spirituale, come recita il Canone 529 §1, e soprattutto, chi deve, essere partecipe verso chi soffre, nelle angosce e tutte le tribulazioni quotidiane e tanto altro ancora. Non c'è scritto che dobbiamo CHIEDERE e non vedo perchè dovremmo, anche perchè secondo me (e chi può mi smentisca) a volte chiedere vuol dire solo mettersi in condizioni di sudditanza e servilismo verso persona a cui si chiede e questo non è previsto dal Canone religioso, ma neanche dal diritto civile.
Comunque da cittadino mi sento di dire un grazie grande e sentito a quel giovane quasi parroco, di cui mi scuso ma non ricordo il nome, che ha guidato la processione a Rotondella nonostante il freddo, bravo e grazie, questo anche a seguito dei commenti di questa mattina in paese, appena ricorderò il nome velo parteciperò, spero che lui abbia modo di leggere il mio blog o gli venga comunicato per ringraziarLo personalmente.
La Nostra passione, invece, di familiari di ragazzi detenuti all'estero purtroppo continua e non si sa fino a quando, il nostro dolore rimane intatto, (stiamo portando la nostra croce che indegnamente cristo ci ha messo sulle spalle e fino adesso non abbiamo trovato il Cireneo che ci allievi le fatiche), grazie al disinteressa della politica, di tutti gli schieramenti, grazie al disinteresse ancora dei giornali e TV che nonostante il problema, oggi risaputo, continuano a interessarsi solo ed esclusivamente dei vari Azuz Marzuk e altri come lui, nonostante tutti i benefici concessi loro dal Parlamento Italiano, noi sempre dimenticati, inascoltati da tutti. Penso di rappresentare il pensiero di tutte le famiglie dei 3000 dimenticati augurando Buona Pasqua ai Politici e Giornalisti interessati e disinteressati, spero che il Signore che risorgerà Vi illumini nelle Vostre azioni verso il Popolo che vi ha scelto come rappresentanti, ma l'augurio più grande va a Voi cittadini e gente comune che come noi Vi tocca sobbarcarvi i probleni di tutti i giorni, Auguri anche da parte dei ragazzi. Giovanni Falcone

2 commenti:

Gardagami ha detto...

See here or here

Anonimo ha detto...

non ci sono parole....tonino bim