1 marzo 2008

Lettera di DavideT del 01/03/08 18:28

Caro signor Falcone e cari lettori Italiani e non italiani, sono il fratello di daniele t.
DETENUTO NELLE PRIGIONI BRASILIANE DALL`11 DI AGOSTO 2007, IN ATTESA DI UN PROCESSO!!! Questa mia lettera, queste mie parole e queste mie riflessioni, non sono solo un appello... un risveglio...o un grido di aiuto all`Italia agli Italiani e non Italiani, per quelle anime lasciate a marcire nel resto del mondo, che indiscutibilmente parlando dei loro reati, sono non dimenticati ma lasciati all`oscuro, ignorati e considerati cittadini di seconda classe dai nostri politici, sistema e dal nostro cossi` detto governo (ITALIANO)!!! che in principio e per diritto dovrebbe aiutarci e` rappresentarci ovunque, dovunque e`comunque nelle nostre vite e` situazioni. Questo mio messaggio e` un messaggio di consapevolezza, consapevolezza innanzitutto... DELL`ESSERE!!!.ESSERE UMANI...ESSERE UMANI non e`una coincidenza, un caso o uno sbaglio... diciamo cosmico o interplanetario.
ESSERI UMANI E`IL PIU`BELLO E` IL PIU` GRANDE MIRACOLO TRA TUTTI I MIRACOLI CHE CI E` STATO CONCESSO DAL NOSTRO ONNIPOTENTE DIVINO CREATORE.
E` da ESSERI UMANI, cittadini italiani e` cittadini di questo mondo abbiamo tutti lo stesso diritto.Un diritto dovuto non per classe sociale, sessualita`, religione, cittadinanza o origine, ma semplicemente un diritto da ESSERE UMANI.
PS: LIBERTA E` UGUAGLIANZA PER I NOSTRI CONNAZIONALI UNIAMOCI PER UNA LOTTA COMUNE.
Davide t.

Nessun commento: