7 dicembre 2007

RIFLESSIONI DEL 07.12.2007

In data 20.11 c.a. i ragazzi di Policoro della S.E. con Ivan Fittipaldi, hanno provveduto ad inviare tramite raccomandata al Ministero degli Affari Esteri, le firme raccolte in alcuni momenti in Policoro, Rotondella etcc.. Alla luce di quanto sta avvenendo oggi, si sarebbe potuto allegare tutto insieme alle firme che sta raccogliendo secondoprotocollo che le consegnerà all'ONU tramite sua rappresentanza in occasione dei festeggiamenti del 60° anniversario della firma della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo. Anzi io avevo pensato e parlatone con qualcuno anche sulla possibilità che addirittura ci si poteva organizzare con altri familiari di ragazzi detenuti e andare a Roma giorno 10 ed effetture una manifestazione lì all'ONU per accentuare ancor di più il problema, così portare oltre alle firme anche tutti i problemi delle famiglie, i nostri drammi quotidiani, tanto per far sì che qualcuno un domani potesse dire "NOI NON SAPEVAMO".
Altra considerazione, sono momenti significative per l'ONU ma per qualsiasi altro Organismo al suo posto, festeggiare un momento così importante che ha cambiato anche, per quanto di suo, il corso della vita e dei rapporti tra Stati e cittadini di quei Stati, ma non posso non pensare che tutti questi festeggiamenti, che si terranno in tutto il mondo avranno una spesa non indifferente e allora mi chiedo non sarebbe stato meglio utilizzare questi soldi per problemi reali che l'ONU affronta giorno per giorno e non penso solo al nostro caso con dei ragazzi che vengono trattenuti in carcere all'estero in condizioni in alcuni casi addirittura disumane (vds qualche caso di cui siamo a conoscenza proprio nella civilissima Europa), aiutarci ad affrontare L'ESTORSIONE della DIFESA, le spese per i lunghi viaggi e permanenza in quei Stati, ma penso anche all'attuale dramma del Darfur dove ogni giorno adulti ma ancor più bambini muoiono nell'abbandono più totale. Ma tutto questo non fa notizia, è ancora di ieri sulle reti nazionali la trasmissione di notizie MOLTO PIU' IMPORTANTE DI CANI CHE VENGONO TRATTATI DA RE, perchè hanno ereditato miliardi, ASSURDO E VERGNOSO anche da parte di quei padroni e gli animalisti italiani? in questo caso godono, ma nel caso di Simone Righi cosa hanno fatto? NIENTE MI RISULTA.
60 anni fa, quando è stata firmata la Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo era poca la gente che si muoveva nel mondo prettamente per lavoro, oggi sono milioni a muoversi e per motivi di turismo, che poi sono i casi in cui tutti sono incappati nelle tenaglie degli arresti facili.
A mio modesto avviso, oggi a distanza di 60 anni della firma l'ONU potrebbe pensare anche all'istituzione di un ufficio che curi questa problematica, "arresto cittadidini in paesi stranieri". Alla nascita e mantenimento anche logistico di mezzi e uomini dovrebbero provvedere tutti gli stati membri con l'accreditamento non so ! magistrato, 1 avvocato, 2 poliziotti, che si ocuperebbero di intervenire in tutto il mondo al verificarsi di casi di arresti e nessunn stato potrebbe così obbiettare nulla perchè sono tutti membri dell'ONU, così non ci sarebbe intromissione in affari interni di Stati,non urterebbe la suscettibilità di statisovrani. Questo già l'aveva in un certo senso anticipato mio figlio, un ragazzo di 26 anni "allora" quando nella denuncia all'Ambasciata, chiedeva l'intervento di una polizia terza.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Salve,
sono venuta a conoscenza della storia di suo figlio e del suo amico Simone, per caso, in seguito alla "scoperta" della vicenda di Carlo Parlanti. La storia di suo figlio mi ha colpito parecchio, forse anche perché siamo coetanei. Volevo solo esprimerle la mia solidarietà, vorrei poter fare qualcosa, ma è complicato e capisco il suo senso di impotenza dinnanzi ad una vicenda così assurda.
Ciò che ho fatto, nel mio piccolo, è parlare in un post dedicato agli italiani detenuti all'estero di Angelo e Simone, naturalmente ho inserito il banner tra le iniziative che appoggio. So che non è molto, vorrei fare di più. il suo lavoro è ammirevole, non si perda d'animo e si faccia forza,
Sara
PS: Questo è il mio blog, nel caso in cui volesse leggere ciò che ho scritto:
http://nuvoleapatiche.splinder.com