28 ottobre 2007

UN'ALTRO CASO DI ABBANDONO DEGLI UFFICI CONSOLARI ALL'ESTERO. VERGOGNA

QUESTA MATTINA APPENA SVEGLIO HO ACCESO IL COMPUTER DOPO IL VIAGGIO DI ROMA DOVE SONO STATO OSPITE DELLA TRASMISSIONE DI RAI 1 "SABATO e DOMENICA", FRA LE TANTE E-MAIL MI HA COLPITO,PER L'OGGETTO DELLA STESSA, ED E' STATA L'UNICA CHE HO SUBITO LETTO, QUELLA DI ROSSELLA, LA MAMMA DI ANGELO ("LO STESSO NOME DI MIO FIGLIO) ANCHE LUI DETENUTO PURTROPPO PER UNA STORIA ASSURDA DI DROGA, QUESTA VOLTA PERO' IN UNO STATO DELLA COMUNITA' EUROPEA, MA LO SCENARIO E LA PROBLEMATICA NON CAMBIA, UNA FAMIGLIA NELLA DISPERAZIONE E LUI DISPERATO E CON PROBLEMI SANITARI IN CELLA A GRIDARE DISPERATAMENTE LA SUA INNOCENZA AMMESSA ANCHE DALL'AMICO CHE ERA CON LUI CHE SI ERA ADDOSSATO DA SUBITO TUTTE LE COLPE DEL CASO, MA NIENTE, NESSUNO NE HA TENUTO CONTO E ANCHE QUI COME PER MIO FIGLIO NESSUNO SE NE OCCUPA, ADDIRITTURA IL CONSOLE IGNORA LE RICHIESTE DELLA FAMIGLIA DI ESSERE RICEVUTI, OTTENGONO SOLO L'AIUTO DI UN'ASSISTENTE SOCIALE DEL CONSOLATO E NIENTE PIU'. LA STORIA E' TANTO PIU' ASSURDA PERCHE' E' DETENUTO IN EUROPA, VALE A DIRE COME ESSERE IN CASA PROPRIA, DOVE LA CIVILTA' , LA DEMOCRAZIA E IL RISPETTO DEI DIRITTI INTERNAZIONALI NON DOVREBBERO ESSERE UN PROBLEMA.
NON CI TROVIAMO IN UNO STATO DEFINITO DAI NOTABILI "TERZO MONDO" QUEI NOTABILI CHE RIFIUTANO L'INCONTRO E L'INTERESSAMENTO CHE DOVREBBERO AL CASO. APPENA MI SARA' CONCESSO VI PASSERO' LA E-MAIL PER POTER PORTARE LA VOSTRA VICINANZA A QUELLA FAMIGLIA.

1 commento:

Rossella ha detto...

Grazie mille per le belle parole.
Ci sentiamo presto,
Rossella.