12 settembre 2007

UDIENZA DEL 12 SETTEMBRE 2007



"In data odierna si e' tenuta un'udienza in Corte a Mandi riguardo al caso dei connazionali in oggetto.
L'Avv.Sharma, contattato telefonicamente, ha informato che nel corso dell'udienza l'accusa ha chiesto l'autorizzazione alla Corte di produrre, durante la prossima seduta fissata per il 4 ottobre p.v., un campione del sigillo apposto dalla Polizia su uno dei pacchi contenenti gli stupefacenti sequestrati, in quanto la difesa aveva posto obiezione, in una precedente seduta, in merito alla autenticita' della documentazione prodotta dall'accusa. Si tratta di dettagli tecnici, ma a detta dell'avvocato, la difesa si dovra' basare appunto su dettagli tecnici in quanto tutti i testimoni sono in realta' agenti di Polizia che sicuramente avalleranno le tesi accusatorie. Un importante elemento, secondo l'Avv. Sharma, a favore dei nostri connazionali sta nel fatto che le indagini sono state intraprese dallo stesso Ufficiale di Polizia che aveva ricevuto le informazioni che avevano poi portato all'arresto. Una tale circostanza, secondo l'avvocato, costituisce una infrazione al regolamento di procedura penale indiano".
questo è una parte dell' e-mail ricevuta oggi dall'Ambasciata di Delhi con la quale mi si porta a conoscenza dei fatti dell'udienza odierna, dato che io ho sentito Angelo e Simone solo prima, e basta, per gentile collaborazione con l'Ambasciata mi hanno avvisato di quanto sopra.
Io alla luce dei fatti sopra descritti, mi viene subito da dire che i ragazzi hanno sempre avuto ragione su quanto da loro denunciato, questo per dissipare ogni equivoco da parte di qualche scettico benpensante.
adesso potete seguire la storia di Angelo e Simone anche su www.secondoprotocollo.org un'associazione che si occupa di chi come loro sono vittime di soprusi e atti contro i diritti umani, in più in avanti spero di potervi rendere patecipi di altri sviluppi e novità che spero potranno concretizzarsi quanto prima. In secondoprotocollo si effettua anche una raccolta firme online per la vicenda da inviare in seguito alle competenti Autorità. Grazie e continuate a sostenerci, loro per prima in India e poi io qua in Italia da solo a portare avanti guesta battaglia, abbiamo bisogno del vostro sostegno, scrivetegli e commentate sui blog, perchè quanto da me scritto non sia solo una lettura e basta, grazie Giovanni Falcone

1 commento:

Anonimo ha detto...

come mai non abbiamo più notizie
spero che questa storia finisca presto e che i ragazzi restino il più possibile lucidi