24 luglio 2007

NUOVA INTERROGAZIONE PRESENTATA DALL'ON. FOTI


Atto CameraInterrogazione a risposta in Commissione 5-01247 presentata da TOMMASO FOTI lunedì 9 luglio 2007 nella seduta n.185
FOTI. -
Al Ministro degli affari esteri.- Per sapere - premesso che: il caso dei connazionali Angelo Falcone e Simone Nobile, tratti in arresto dalle autorità di polizia indiane il 10 marzo 2007 a Mandi (Stato dell'Himachal Pradesh) con l'accusa di detenzione di sostanze stupefacenti finalizzata allo spaccio, merita - a giudizio dell'interrogante - una supplementare attenzione rispetto a quella mostrata, fin dal suo sorgere, sia dal Ministero degli affari esteri sia dall'Ambasciata d'Italia a New Delhi. La vicenda appare, infatti, all'interrogante incredibile per le scarse garanzie offerte ai due connazionali in occasione della formulazione dell'accusa e per il possibile esito del processo; è il caso di ricordare il fatto che i due connazionali - che alloggiavano presso una famiglia indiana (quella del signor Deepak Sharma) giusta l'usanza di quei luoghi - sono stati tratti in arresto con parte dei componenti della famiglia medesima e successivamente indotti dalla polizia locale a sottoscrivere, in assenza di un interprete, dichiarazioni ufficiali in lingua hindi - lingua ovviamente sconosciuta ai due connazionali - utilissime per la successiva elevazione dei capi d'imputazione; la vicenda genera fondati dubbi solo che si pensi che al Falcone ed al Nobili viene contestata la detenzione di 10 chilogrammi di hashish (altri 8 sono contestati ai due cittadini indiani, pure arrestati) rinvenuti su di un taxi che avrebbe dovuto accompagnarli a Delhi da dove, con volo di linea, i due connazionali li avrebbero trasportati in Italia. È quì il caso di osservare che il fermo ed il successivo arresto dei nostri connazionali avvenne nella notte tra il 9 ed il 10 marzo, mentre gli stessi erano in possesso di un biglietto aereo con data di partenza 16 marzo 2007; appare davvero stupefacente, per rimanere in tema, l'ipotesi che gli stessi pensassero di girare per sei giorni l'India portandosi appresso 10 chilogrammi di hashish; l'effettuazione di una visita consolare in carcere da parte della nostra Ambasciata e l'attività diretta a far sì che i nostri connazionali fossero messi nella condizione di comunicare con i loro legali e con i congiunti in Italia, non possono essere considerate esaustive dell'attività che la stessa può e deve ancora svolgere sulla vicenda in questione. Ciò anche in considerazione del fatto che la conclusione della fase istruttoria del procedimento penale in essere, conformemente alla normativa vigente in India, potrebbe anche concludersi alla fine del mese di settembre: appare, quindi, oltremodo utile che l'Ambasciata svolga un ulteriore e deciso intervento presso le competenti autorità locali al fine di sollecitare una conclusione delle indagini quanto più rapida possibile -: se sia noto che le condizioni di salute dei due connazionali non risultino affatto rassicuranti, come attestato dal loro dimagrimento; a tacere del fatto che il Falcone risulta essere stato recentemente ricoverato in ospedale proprio a seguito di una malattia contratta in carcere; se e quali ulteriori ed immediate iniziative intenda assumere al riguardo il Ministro interrogato e quali ne siano gli esiti. (5-01247)

PRIMA UDIENZA "RINVIATA"

Questa mattina doveva tenersi la prima udienza per Angelo e Simone, dopo tanto si sperava di incominciare a intravvedere qualcosa di buono per il loro avvenire, chissà, ma invece anche questa volta niente, tutto rimandato al 6 agosto. Ho parlato comunque con Angelo e Simone, chiaramente anche loro ci sono rimasti male, comunque bisogna tirare avanti. Angelo l'ho sentito bene ma Simone purtroppo no, ha detto che incomincia ad accusare gli stessi sintomi di Angelo quando è stato male, anche lui ieri è stato accompagnato in ospedale per una visita di controllo ma purtroppo non l'ha potuto fare perchè qualcosa mancava. Ma la brutta notizia è arrivata alle 14,00 quando sono stato avvisato dalla mia ex moglie che Simone è stato ricoverato in ospedale. Ho subito chiamato la madre che mi confermato il tutto, speriamo che tutto si risolva al più presto e che Simone possa ritornare con Angelo. Hanno bisogno delle nostre preghiere e sostegno. Se potete scrivetegli qualche lettera.

23 luglio 2007

CONGRESSO PROVINCIALE DI ALLEANZA NAZIONALE A MATERA


Il 21 corrente in Matera si svolto il congresso provinciale di Alleanza Nazionale. Alla presenza del Sen. Gennaro CORONELLA della Segreteria Nazionale, Sen. Nicola BUCCICO presidente del congresso e neo sindaco della città dei sassi, Avv. Nuccio LABRIOLA segretario uscente e successivamente riconfermato nell'incarico all'unanimità e altre personalità regionali e locali.
Nel corso del dibattito mi è stato dato la possibilità di esporre la storia di Angelo e Simone, la platea e le personalità tutte sono rimasti colpiti di quanto da me esposto, tutta la storia ha lasciato il segno, specie le condizioni di vita dei ragazzi e sui problemi di salute degli stessi.
Hanno preso impegni ad aiutarmi nella battaglia e che avrebbero fatto il possibile al buon esito del caso. Un'altro tassello si è aggiunto al mosaico di questa assurda storia. Oggi ho sentito Angelo e gli ho illustrato il punto della situazione, VI SALUTANO TUTTI E VI RINGRAZIANO.

19 luglio 2007

E' ARRIVATA L'ORA

FINALMENTE E' ARRIVATA L'ORA, DOPO 4 MESI E MEZZO DI ATTESA ADESSO SAPREMO COSA HA SCOPERTO LA POLIZIA DI MANDI, DI QUALE OSCURE TRAME SI SONO RESI RESPONSABILI I RAGAZZI (PER ME) MA SECONDO LORO PERICOLOSISSIMI NARCOTRAFFICANTI SU SCALA INTERNAZIONALE. GIORNO 24 C.M. CI SARA' LA PRIMA UDIENZA, INCROCIAMO LE DITA E PREGHIAMO PER LORO E PER TUTTI QUELLI COME LORO CHE VIVONO QUESTE SITUAZIONI ASSURDE. CERTO NOI SIAMO ABITUATI A VEDERE LE COSE DAL LATO CIVILE, BASTI GUARDARE I TG SPECIE ADESSO CON LE CONDIZIONI CLIMATICHE FAVOREVOLI NON PASSA GIORNO CHE NON CI SIA UNO SBARCO E SUBITO I NOSTRI RAGAZZI DELLE FORZE ARMATE PRIMA E DEI CENTRI ACCOGLIENZA POI CON I VOLONTARI TUTTI E AUTORITA' CIVILI CHE SI PRODICANO PER PRESTARE AIUTO A CHI E' RIUSCITO AD ARRIVARE SUL TERRITORIO DELLA NOSTRA PATRIA.MA SI SA NON TUTTO IL MONDO E' UGUALE, CI DICONO CHE TUTTO E' UN VILLAGGIO UNICO, GLOBALE DOVE TUTTI DOVREMMO AVERE GLI STESSI DIRITTI, POTER GIRARE E VIVERE LIBERAMENTE SENZA RESTRIZIONE ALCUNA, MA QUANDO? DOVE? SOLO SUI GIORNALI E NEI DISCORSI CHE I POLITICI E GIORNALISTI FANNO TUTTI I GIORNI DAI LORO "PULPITI" COMODI, DORATI ETC, ETC. CHISSA' SE UN GIORNO RIUSCIRO' A SCRIVERE TUTTO QUELLO CHE HO DENTRO CON FRASI AD EFFETTO COME SCRITTORI FAMOSI ALLORA SI CHE POTREI VERAMENTE SFOGARMI. MA SONO UN PAPA' DISPERASTO COME TANTI ALTRI CHE NON RIESCE AD ESPRIMERSI, CHE COMINCIA ADESSO A METTERE INSIEME DEI DISCORSI, CHE INCOMINCIA PER BISOGNO A PRENDERE CONOSCENZA DI INTERNET, MA I SENTIMENTI QUELLI LI POTETE CAPIRE TUTTI. SPERIAMO CHE CHI CONTA E LEGGE QUESTE PAROLE SI VERGOGNI E FINALMENTE SI DECIDA AD AGIRE VERAMENTE, CHE SI FACCIA BUON USO DELLA RECIPROCITA' DEI TRATTAMENTI DELLE PERSONE, CHE LE TELEVISIONI TUTTE E I GROSSI GIORNALI SI OCCUPINO DI FATTI DEL GENERE SENZA DOVER ASPETTARE AUTYORIZZAZIONI VARIE DALLE AUTORITA'.

14 luglio 2007

9 luglio 2007

ANCORA RACCOLTA FIRME PER ANGELO E SIMONE



Nel corso della XI ° Sagra dell'Albicocca svoltasi a Rotondella (MT) il 7 e 8 corrente mese manifestazione che come ogni anno vede grande partecipazione di pubblico arrivare oltre che dai paesi limotrofi, anche di forestieri presenti nei vari alberghi e villaggi turistici che si trovano lunga la nostra meravigliosa costa Jonica, da parte di giovani rotondellesi è stata ripetuta la raccolta firme per il caso di Angelo e Simone da inviare al Presidente del Consiglio e al Ministero de gli Esteri. La stessa è stata ripetuta anche a Policoro come già fatto domenica scorsa. Grande è stata la partecipazione. Grazie a tutti.

L'APPELLO PER LA LIBERAZIONE DI ANGELO E SIMONE




Venerdì 06.07.2007 presso la sala convegni del centro giovanile "Padre Minozzi" in Policoro (MT) alle ore 18,00, si è svolto un dibattito pubblico con la partecipazione dell'On. LETTIERI, sottosegretario all'economia. Nel corso dello stesso mi è stato dato la possibilità di illustrare, grazie all'interessamento degli avv. LAPOLLA e PALAZZO Tonino all'Onorevole e alle persone presenti il caso di Angelo e Simone, dando così ancora più risalto al caso. In sala erano presenti giornalisti e operatori televisivi. L'Onorevole LETTIERI nel suo intervento ha preso l'impegnato di rappresentare la questione direttamente all'Onorevole DALEMA Ministro degli Esteri. Ho fatto il punto della situazione, anche alla luce del fatto che Angelo sta male e la totale mancanza di interessamente al fatto da parte dei media e giornali nazionali. Grande è stata la partecipazione e commozione dei presenti alle mie parole. Speriamo, un'altro tassello è stato aggiunto a questa assurda storia, speriamo e preghiamo.

3 luglio 2007

ORDINE DEL GIORNO DEL CONSIGLIO COMUNALE DI ROTONDELLA


PENSIERI



Angelo è stato male, purtroppo, anche seriamente, ha contratto l'epatite virale, per parecchi giorni ha fatto la spola tra il carcere e l'ospedale, poi per 3 - 4 giorni è stato ricoverato fisso in ospedale a Mandi, da ieri è ritornato in carcere, hanno detto che un po si è ripreso, è dimagrito (come se prima fosse grasso) e sta riprendendo il colorito, ma.... Potete immaginare il mio stato d'animo e di tutti i familiari e conoscenti, ma sopratutto di quelli che non lo hanno mai conosciuto ma che credono in lui e in Simone, in tutti quelli che come loro soffrono, che non hanno nessuno che si occupano di loro, io ne so qualcosa per quello che ho fatto in Russia e in altri posti, trovarsi davanti persone che hanno un cuore così che le persone cosidette normali neanche osano immaginare, gente di una umanità e sensibilità che neanche possiamo immaginare, vi posso solo dire che è bello stare con quelle persone, c'è tutto da imparare da loro, gente che per noi non hanno niente, ma a starci insieme ti accorgi che hanno più di noi, quanto mi mancano. Quanta gente avrebbe da imparare a stare con loro, tutti buoni a stare assisi su troni immaginari, a quardare e giudicare tutti, gente che sono solo buoni a trovare il granello negli occhi degli altri, ma sentono la trave che hanno nei loro occhi "POVERINI" quanto sono piccoli.


Devo ringraziare in modo particolare tutti questi ragazzi che si stanno impegnando per la causa di Angelo e Simone, grazie ragazzi siete degli angeli anche a nome di che non crede in queste cose ,gente che pensa che con il silenzio si ottiene cosa??... che rimangono lì? dovrebbero provare loro. Avessi avuto più aiuto o almeno incoraggiamento penso sarebbe stato diverso. Non avrei mai creduto di poter arrivare dove sono arrivato, e non finisce qui AIUTATEMI ricordate che per farsi ascoltare bisogna gridare, il più forte possibile e l'unione fa la forza aiuto per Angelo e Simone. Qui stanno raccogliendo delle firme da mandare al Ministero, è iniziato domenica scorsa e andrà avanti anche domenica prossima, anche in altre città d'Italia.

RACCOLTA FIRME PER ANGELO E SIMONE

COMUNICATO
LA CASA DELLA SINISTRA DEL METAPONTINO E IL P.R.C. DI POLICORO HANNO ESPRESSO LA LORO SOLIDARIETA' PER ANGELO E SIMONE ATTRAVERSO LA PRESENZA DI UN SIT-IN DOMENICA PRIMO LUGLIO,SUL LUNGOMARE DELLA CITTA' JONICA, ATTRAVERSO IL QUALE HANNO RACCOLTO NUMEROSE FIRME DA INVIARE AL MINISTERO DEGLI ESTERI. LA MANIFESTAZIONE SARA' RIPETUTA LA PROSSIMA DOMENICA ANCHE IN ALTRE LOCALITA'.

CONSIGLIO COMUNALE ROTONDELLA APPROVAZIONE ORDINE DEL GIORNO

PER LEGGERE CLICCARE SULLE IMMAGINI